VARESE – Impressionante incendio boschivo al confine fra Varesotto e Svizzera, che ormai da un paio di giorni sta impegnando i vigili del fuoco della provincia di Varese ed i pompieri svizzeri.

Durante la scorsa notte il vento ha alimentato nuovamente le fiamme con un fronte verso l’Italia, l’incendio è comunque su territorio svizzero. I vigili del fuoco italiani stanno monitorando la situazione e sono in contatto con i pompieri elvetici presenti con diversi militi sul posto.

L’incendio, causa il forte vento, era divampato lo scorso 30 gennaio, l’allarme era scattato attornoi alle 17 di quel giorno con intervento dei vigili del fuoco a Maccagno con Pino e Veddasca in località Indemini. Si tratta di un vasto incendio boschivo che sta interessando soprattutto il territorio svizzero nei pressi del confine Italiano. Sul posto stanno operando diversi mezzi aerei e di terra dei pompieri elvetici. Sul territorio italiano sono presenti i vigili del fuoco col supporto nel nucleo Sapr, Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto, con droni muniti di termocamere. Alcuni villeggianti di diverse baite nella frazione di Cangilli hanno preferito abbandonare le case per prudenza.

(foto: una impressionante immagine dell’incendio, la scorsa notte, com’era visibile sul versante italiano nel Varesotto)

010222022