UBOLDO – “É stato un viaggio fantastico, una fantastica esperienza. Ma purtroppo, il Rifugio Giovitos, deve chiudere. Motivi personali non permettono più di poter dedicare ai trovatelli tutto il tempo che meritano. Grazie a chi in questi 10 anni mi ha supportato e a chi ha fatto sì che tanti animali trovassero la loro famiglia”. Questo il messaggio diffuso dal rifugio, struttura di Uboldo dove nel corso del tempo hanno trovato approdo molti animali abbandonati o smarriti. Accuditi con cura e per i quali si è spesso stati in grado di reperire qualcuno disposto ad adottarli.

Dai pappagallini a simpatici coniglietti,ai ricci, a tante altre specie; gli esemplari che già si trovano nel rifugio saranno comunque anche in futuro ospitati ma non saranno ricevuti nuovi “ospiti”. Recentemente al rifugio Giovintos ci si erra occupati del “caso” della pappagallina Mina, arrivata ad Uboldo in cattive condizioni, curata e poi data in adozione.

(foto: due uccellini recenti ospiti del rifugio uboldese)

10022022

1 commento

Comments are closed.