SARONNO – “Ho scritto al Direttore generale dell’Asst Valle Olona, Eugenio Porfido, per chiedergli di convocare un tavolo di confronto con i sindaci di Saronno, Caronno Pertusella, Cislago, Gerenzano, Origgio, Uboldo afferenti al nascente Distretto sanitario di Saronno e di estendere tale invito anche i sindaci dei comuni di Rovello Porro e Ceriano Laghetto che, pur non essendo compresi nel distretto, partecipavano al tavolo istituito da ATS Insubria nel 2019 per i problemi inerenti all’ospedale di Saronno”. Così Emanuele Monti, presidente della Commissione Sanità e Politiche sociali al Pirellone, in una nota.

“La legge regionale 22/2021 di potenziamento della sanità lombarda – spiega Monti -, di cui sono stato relatore, ha inteso far interagire maggiormente le realtà sanitarie con i sindaci e le amministrazioni locali. Dal 2019, il tavolo di coordinamento sull’ospedale di Saronno ha portato risultati proficui che hanno permesso di programmare interventi strutturali, tecnologici e di rafforzamento del personale”.

“Mi sono permesso, in qualità di consigliere regionale e presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali, di richiedere quest’attivazione al direttore Porfido, in mancanza di un ruolo attivo e di capofila che il Comune di Saranno non ha ricoperto in questi ultimi anni. C’è bisogno di amministratori che portino idee di sviluppo e non si limitino a scrivere lettere e comunicati stampa demagogici. Per questo ho chiesto che partecipino anche i colleghi consiglieri regionali eletti in Provincia di Varese”.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

8 Commenti

  1. sig. Monti è al corrente che da anni governate la regione e avete ridotto la sanità lombarda ad uno schifo favorendo la sanità privata ?

  2. Totale inazione di Fagioli su ospedale certificata pure dai suoi colleghi di partito, amen

  3. “Dal 2019, il tavolo di coordinamento sull’ospedale di Saronno ha portato risultati proficui che hanno permesso di programmare interventi strutturali, tecnologici e di rafforzamento del personale”.
    Ma veramente? Mi risulta che alcuni reparti dell’ospedale cittadino siano gravati da pesanti carenze di personale, soprattutto medici di pronto soccorso, rianimatori e tecnici.
    Conosco persone che lavorano in ospedale che da alcuni anni non possono fare ferie estive decenti per mancanza di personale e la situazione è in progressivo e costante peggioramento.
    Ci spieghi bene quali sono i risultati proficui!

  4. Paghiamo lautamente consiglieri regionali che si occupano di sanita’, un assessore regionale al welfare, dirigenti regionali, direttori generali di ATS e ASST, per occuparsi di sanita’, progettare, programmare e realizzare il servizio sanitario pubblico regionale. Non si capisce perche’ dovrebbero farlo i Sindaci, il cui mandato (da parte delle leggi italiane) non contempla la gestione della sanita’. Monti dovrebbe vergognarsi di questo indegno e inappropriato scaricabarile.

  5. Cioè secondo leghisti la Sanità dovrebbe essere coordinata e gestita dai sindaci e non dalla Regione. Per la Lombardia sarebbe auspicabile, visto quello che hanno combinato e continuano a fare

  6. Ma non dovevano toglierci dalla ASST Valle Olona già un anno fa?
    Ma non si dovevano spendere 25 milioni di euro sbandierati più volte per la messa a norma degli impianti e il rifacimento del padiglione marrone con l’istituzione di un PS covid che forse, speriamo, non servirà più?
    Usate quei soldi per riportare la neonatologia e la pediatria e per potenziare il pronto soccorso e per gli anestesisti, il resto sono chiacchiere.
    Anche la radioterapia va modernizzata.
    Sveglia!!!

Comments are closed.