VARESE – “Lombarde e Lombardi spendono tanto, 728 euro all’anno contro i 587 di media nazionale, per curarsi perché nella maggior parte dei casi sono costretti a farlo. La Lombardia ha un problema gigantesco con le liste d’attesa: oggi le cittadine e i cittadini o si rivolgono alla sanità privata, pagando, oppure sono costretti ad aspettare mesi e mesi per avere accesso alle prestazioni sanitarie”. Lo dice il consigliere regionale del Varesotto, Samuele Astuti, esponente del Pd.

In poche parole: ti curi in fretta solo se hai soldi. Questa situazione mette a serio rischio l’universalità del sistema sanitario, un rischio troppo grande che non possiamo permetterci di correre.Le dichiarazioni di ieri della vicepresidente regionale Letizia Moratti sulla agenda unica lasciano il tempo che trovano se non seguite da fatti concreti e in questi anni la Giunta lombarda ci ha abituati ad annunci cui non hanno fatto seguito azioni concrete.

(foto archivio: Samuele Astuti davanti all’ospedale di Saronno)

27032022

1 commento

Comments are closed.