SARONNO – Dopo tre mesi dal proprio inizio, il percorso di Officina Vivaio si avvicina alla conclusione, e lo fa con un incontro fondamentale per capire la logica che sostiene l’ambizioso progetto di rigenerazione sull’area ex-Isotta Fraschini.

Martedì 6 aprile alle 20.30 all’Auditorium Aldo Moro, infatti, il tema sarà la “Un patrimonio per il futuro: la Città dei Beni Comuni”, andando a toccare l’aspetto più innovativo e complesso della proposta, che ribalta completamente il punto di vista dal quale l’intervento deve essere osservato. “Un passaggio determinante – spiegano gli organizzatori – per chi vuole davvero capire il progetto (e per fortuna sono tanti), e che rappresenta un punto di atterraggio per tutto il percorso fatto finora, dato che molti degli argomenti trattati troveranno una chiara definizione proprio approfondendo il tema della gestione dei Beni Comuni”

I relatori della serata saranno due. Roberto Ogliari, amministratore unico di Agamai, società impegnata nell’ambito della valorizzazione del paesaggio e della cultura locale, introdurrà il tema del “patrimonio”, inteso come conservazione e tutela delle nostre identità culturali e materiali. Un aspetto molto importante che Vivaio Saronno ha tenuto a valorizzare sin dall’inizio, includendo nel proprio percorso di comunicazione anche temi che sono stati definiti “carsici”, come la storia industriale di Saronno, gli affreschi delle chiese storiche, la street art.

Il secondo relatore, invece, sarà Felice Besostri, avvocato e co-fondatore di “Attuare la Costituzione”, che proverà a portare i presenti, con l’aiuto di Angelo Proserpio, “oltre il confine di questa terra ancora oggi largamente inesplorata, nella quale è necessario addentrarsi come pionieri, da cittadini saronnesi, per portare a compimento la visione sull’area ex-Isotta Fraschini”.

“Quella sui Beni Comuni è una serata essenziale per capire sia il tema in discussione sia quale volontà abbiano i cittadini di Saronno nel voler intraprendere il percorso che li chiamerà direttamente in carica per la gestione del parco, della Bernardino Luini e del museo, che come abbiamo detto sin dall’inizio saranno inquadrati in questo ambito.”


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

1 commento

  1. La luini sarà ceduta al comune di saronno da fnm, non può essere un “bene comune” per come lo intende la proprietà dell’Isotta fraschini

Comments are closed.