SARONNO – Questa mattina l’Amministrazione comunale ha inviato al consigliere di Obiettivo Saronno, Luca Davide, le risposte ad una trentina di interrogazioni da lui protocollate negli scorsi mesi e riguardanti argomenti vari. “Il sindaco Augusto Airoldi e gli assessori chiamati in causa attraverso l’istituto della interrogazione hanno ottemperato alla richiesta nonostante la maggior parte delle domande non rientrasse nella casistica prevista dal Regolamento comunale che, all’articolo 67 “Interrogazioni”, specifica che le stesse devono servire ad appurare se un fatto sia vero o meno, se l’Amministrazione sia o meno a conoscenza di tale fatto e, nel caso, se abbia adottato o intenda adottare provvedimenti a riguardo, oppure se l’Amministrazione intenda informare il Consiglio comunale rispetto ad una singola attività” si legge in una nota del Comune.

“Le interrogazioni sono uno strumento di grande importanza a disposizione dei consiglieri comunali, per questo devono essere utilizzate in ottemperanza al dettato regolamentare – commenta il sindaco Airoldi – In spirito di collaborazione con il consigliere interrogante abbiamo comunque fornito alcune indicazioni e precisazioni, ricordando al contempo che le informazioni relative alle attività future e ai programmi amministrativi non sono oggetto di interrogazione, ma argomenti trattati all’interno del Dup e dei bilanci comunali, sia di previsione sia di rendiconto, e il cui approfondimento deve essere effettuato quindi nelle sedi opportune”.

(foto: il consigliere comunale Luca Davide)

11042022

9 Commenti

  1. Quanto tempo perso per tutti. Il suicidio politico di Obiettivo Saronno li riduce a dover usare questi mezzi che sono solo schermaglie e nulla portano alla città. Avrebbero fatto meglio a non andarsene per poter lavorare su qualcosa di concreto, invece che infilarsi in questo triste percorso.

  2. Ancora una volta il polverone innalzato dal vento di OS si è perduto nello spazio di una regata. Un periodo di “bonaccia” rinvigorisce gli animi bellicosi e l’ingenua beata gioventù avrà tempo per meditare.

  3. Le alleanze elettorali producono questi effetti disastrosi.
    Se vuole il bene della città l’amministrazione deve dimettersi e tornare alle urne con una coalizione “seria”.

  4. Con tutto quello che hanno da fare tutti..pure le interrogazioni.. manco fossero al Liceo

  5. Invece delle interrogazioni sarebbe opportuno un processo politico all attuale maggioranza, vi siete fati scippare i voti

Comments are closed.