SARONNO – La riorganizzazione del polo tecnologico manutentivo di Saronno, l’efficientamento energetico degli edifici della stazione anche con un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, la predisposizione di un percorso pedonale via Luini/Santuario, il restyling della stazione ferroviaria, la connessione ciclopedonale della via Milano con la via Molino e la realizzazione di nuovi spazi pubblici destinati a verde e a parcheggi.

Sono gli interventi che saranno finanziati da Regione Lombardia con i 32 milioni di euro (31.916.716 euro per la precisione) stanziati nelle ultime ore dalla Giunta. La delibera approva il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la riorganizzazione del polo tecnologico manutentivo situato nella zona di via Diaz della stazione ferroviaria di Saronno e per il miglioramento dell’accessibilità alla stazione stessa.

Del progetto si parla molto in città, a partire dalla sua integrazione con la rinascita dell’ex Isotta Fraschini. Del resto fin dalla sua presentazione iniziale con l’Amministrazione Fagioli nella primavera 2020, sia prima della presentazione in consiglio comunale con l’Amministrazione Airoldi il progetto è apparso come un’occasione unica per il superamento di alcuni storici problemi dello scalo saronnese e come un’occasione per ottimizzare l’intero comparto. Tra i temi più dibattuti c’era stato quello dell’ampliamento del parcheggio della stazione di Saronno sud stralciato dall’attuale Amministrazione prima dell’approvazione in consiglio comunale.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn