SARONNO – Grande amarezza e rabbia per Saronno Point storica associazione saronnese impegnata in iniziative di solidarietà a favore del reparto di oncologia dell’ospedale e dei malati oncologici per il raggiro messo a segno nell’ultima settimana sfruttando indebitamente il nome del sodalizio.

In sostanza un sedicente attivista si è presentato in un negozio e rilasciando una ricevuta si è fatto consegnare 30 euro per contribuire ai progetti per l’oncologia pediatrica. Progetti che non ci sono e fondi che non sono arrivati al sodalizio che organizza le proprie attività in modo completamente diverso e con volontari ben riconoscibile con tesserino e ricevute con timbro e firma.

A scoprire il raggiro gli attivisti che, da sempre molto attivi e presenti in città, hanno incontrato la vittima della trffa in occasione dell’ultima iniziativa organizzata in piazza. Immediata la denuncia presentata alla guardia di finanza e la dettaglia informativa realizzata a soci e simpatizzanti nella speranza di mettere in guardia i saronnesi e scongiurare simili futuri episodi. Un appello che rivela la grande amarezza per chi sfrutta per fini personali l’attività benefica del sodalizio e le difficoltà dei pazienti è arrivato sui social dal presidente Mario Busnelli.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn