CISLAGO – Una lettera aperta al sindaco Stefano Calegari è quella che ha scritto il gruppo Cislago in Comune in merito al patrocinio concesso dall’Amministrazione comunale “alle iniziative organizzate dall’Associazione Nazionale Vittime delle Marocchinate (ANVM) e dal Comitato 10 febbraio, oltre alle altre associazioni collegate, come da richiesta della consigliera Marisa Rimoldi”.

Chiare le motivazioni: “L’indirizzo politico delle suddette associazioni, legate all’estrema destra, fa supporre che gli argomenti in programma, non verranno trattati con quella criticità e imparzialità che dovrebbero essere alla base di ogni iniziativa che si dedichi alla crescita culturale della cittadinanza e alla conoscenza della storia”

La lista spiega che da parte dell’Amministrazione ci sarebbe stata della leggerezza: “Le ragioni che hanno mosso il Sindaco e la Giunta a favore della concessione del patrocinio fanno presupporre che non siano stati valutati con attenzione i risvolti revisionistici, l’uso strumentale di accadimenti storici e la scarsa oggettività nell’affrontarli.
L’Amministrazione si assume, così, la responsabilità di legittimare e avallare sul territorio comunale e in spazi pubblici, eventi e presenze che presumibilmente non daranno oggettivi spunti di crescita culturale.

Chiudendo Cislago in Comune “dichiara espressamente di non accettare l’invito ricevuto a partecipare a tali iniziative”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.