SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Marco Castelli in merito all’incontro di giovedì sera dedicato al referendum.

Ogni referendum genera dei bei momenti di incontro e partecipazione. E anche questo referendum previsto per il 12 Giugno sta confermando queste aspettative, nonostante il curioso silenzio dai media nazionali non aiuti a portare sulle prime pagine il dibattito si sta verificando in moltissime occasioni.


Anche nella serata di Giovedì 19 Maggio, organizzato dalla Lega Lombarda di Saronno e dal Comitato per il Sì, è emerso un’interessante occasione di approfondimento dei quesiti e delle motivazioni politiche che hanno indotto la realizzazione di questa occasione per riformare la giustizia italiana.

Grazie all’Avvocato Monica Alberti c’è stata l’occasione di entrare nello specifico delle tematiche tecniche che caratterizzano questa tornata referendaria, sviscerando i legittimi dubbi e perplessità riguardo i cambiamenti reali che la giustizia italiana compirà se dovesse passare il Sì. Gli approfondimenti tecnico politici hanno visto un brillante intervento dell’Avv. Mauro Rotondi, consigliere comunale saronnese in quota PD, che ha sottolineato l’esigenza di muoversi verso questo cambiamento, trovandosi allineato con i promotori del referendum, sia su un piano tecnico che su quello politico di architettura dello stato, approfondendo la specifica per gli amministratori locali.
Dello stesso avviso il Sen. Lega Stefano Candiani che ha riportato l’esperienza parlamentare per chiudere il quadro della serata, e ha sottolineato, come la trasversalità di questo tema evidenzi la necessità e l’urgenza di compiere insieme questo passo importante e storico per l’Italia intera.
Non sono mancate le domande dal pubblico che ha sottolineato a più voci come queste serate servano a colmare il vuoto che l’informazione generalista sta lasciando al cittadino per poter affrontare con la giusta consapevolezza l’importate chiamata referendaria.

3 Commenti

  1. Se il parlamento, caro Candiani, facesse il suo dovere questi referendum sarebbero superflui…

  2. Castelli dovrebbe fare anche un articolo per spiegare tutto quello che è stato ottenuto dopo la vittoria del referendum nel 2017 sull’autonomia.

Comments are closed.