SARONNO – “L’avvicinamento dalla Francia di una prima debole ondulazione depressionaria determina, per la giornata di oggi 23 maggio, una generale accentuazione dell’instabilità sulla Lombardia, in particolare sui settori centro-occidentali di Alpi e Prealpi. Rovesci di pioggia e isolati temporali sono previsti in formazione iniziale lungo la fascia alpina e prealpina, tra il pomeriggio e la sera potranno divenire più diffusi risultando localmente di forte intensità, a causa di indici convettivi particolarmente elevati su Alpi e Prealpi. La convergenza dei venti e la maggior vicinanza alla saccatura in transito a nord delle Alpi suggerisce la possibilità di fenomeni più persistenti con probabilità moderata/bassa nella fascia alpina/prealpina del settore centro-occidentale della regione. Resta possibile lo sconfinamento dei fenomeni anche nelle limitrofe zone dell’alta pianura, con maggiore probabilità sui settori occidentali. Dalla tarda serata tendenza a generale esaurimento dei fenomeni o al più alla formazione di rovesci e temporali di minore intensità”. Lo comunica il servizio meteo di Regione Lombardia,.

L’avvicinamento di un’estesa saccatura atlantica, più intensa e profonda di latitudine rispetto alla precedente, determinerà, per la
giornata di domani 24 maggio, un nuovo peggioramento a carattere convettivo atteso dal pomeriggio fino alla tarda serata e tendente
a coinvolgere una porzione più estesa della regione. I rovesci di pioggia e temporali previsti potranno seguire una dinamica con
sviluppo iniziale su Alpi e Prealpi al mattino
, nel primo pomeriggio l’attività convettiva potrebbe concentrarsi tra le Prealpi e
l’alta pianura ad iniziare dai settori occidentali. I fenomeni temporaleschi successivamente si sposteranno verso Est, risultando
più probabili tra l’alta pianura e l’area prealpina adiacente, insistendo anche nella notte su mercoledì seppur con intensità in
diminuzione e precipitazioni associate a prevalente carattere stratiforme o di rovescio al più moderato.

23052022