SARONNO Riceviamo e pubblichiamo la nota di [email protected] in merito al verde pubblico.

“Qualche giorno fa l’Amministrazione ha comunicato alla Città l’introduzione di un nuovo – ed unico – indirizzo e-mail a cui inviare segnalazioni e richieste sul verde, che è [email protected]. Viste le reazioni di taluni e le strumentalizzazioni che ne sono derivate, riteniamo opportuno integrare la comunicazione istituzionale con alcune considerazioni e debite premesse.

Innanzitutto, come pure è emerso durante gli incontri nei quartieri con i cittadini, di tutte le segnalazioni che arrivano in Comune e persino alla stampa locale la grande parte riguarda il verde che, evidentemente e come giusto che sia, è diventato oggetto di grande interesse per i cittadini, vista la sua natura di bene “prezioso” per il decoro della città e per la qualità della vita delle persone che quotidianamente frequentano parchi e spazi di aggregazione sociale. Non è possibile nascondere, e non lo si vuole nemmeno fare, che la manutenzione del verde cittadino è stata ed è spesso carente e assolutamente da migliorare; di questo siamo ben consapevoli, e per primo lo è l’Assessore Franco Casali, che ogni giorno lavora sul tema e ha ben presente lo stato generale del verde saronnese.

La seconda doverosa premessa è che, nella riduzione complessiva dei dipendenti comunali dai 300 di fine anni 2000 ai circa 150 di oggi, l’Ufficio Verde è tra quelli che sono stati maggiormente depotenziati, potendo contare da inizio 2022 su due sole unità a tempo parziale (una part-time e l’altra segretaria condivisa con tre uffici). È chiaro che, con sempre meno personale, diventa sempre più difficile operare in modo efficiente e tempestivo, anche perché le cose da fare sono tantissime con 9200 piante di proprietà pubblica, 40 parchi con 32 aree gioco e oltre 100 giochi, 9 aree cani, 162.000 mq di prati sparsi nella città, 2200 mq di prati nelle scuole, 11 orti didattici, 98 orti urbani, e migliaia di piante private non censite, oltretutto adesso in vista dei fondi del PNRR, per avere i quali è necessario un grande lavoro degli uffici nella preparazione dei progetti.

Per tutti questi motivi, l’assessore Casali ha avviato un percorso di efficientamento dell’Ufficio Verde, ma è chiaro che si devono fare i conti con i tempi e le risorse della Pubblica Amministrazione, che purtroppo non sono né rapide, né infinite come tutti vorremmo. L’impegno, la competenza e la volontà, però, ci sono e il lavoro di tutti è nella direzione di velocizzare il più possibile i processi e migliorare il servizio nei tempi più rapidi possibile.

Il personale dell’ufficio è appena stato incrementato con una nuova risorsa interna full time proveniente dall’Ufficio Ambiente, in aggiunta alle due risorse a tempo parziale già presenti e al nuovo dottore agronomo, ma non potendo – per questioni finanziarie – incrementare ulteriormente il personale, si sta andando nella direzione di rendere le risorse attualmente disponibili più efficienti. L’introduzione del nuovo indirizzo e-mail unico va proprio in questa direzione: con esso, infatti, tutte le richieste e le segnalazioni sono visibili a tutte le persone interessate, incluso il consulente agronomo, di modo che vi sia una maggiore velocità nella presa in carico delle segnalazioni e una consapevolezza da parte di tutto l’ufficio delle questioni aperte. 

C’è chi, rilevando l’inutilità di tale nuova e-mail, ha eccepito l’esistenza dell’App Municipium che avrebbe già la funzione di convogliare in un unico applicativo tutte le segnalazioni della città; l’eccezione non coglie però nel segno posto che l’App Municipium, come pure già segnalato da molti cittadini, sta funzionando con molta lentezza non essendo stata organizzata, da parte di chi ne ha curato l’introduzione, la fase di gestione delle segnalazioni con personale dedicato.

Altri passi verranno fatti nei prossimi mesi grazie alla riorganizzazione dei contratti di appalto, il cui obiettivo – tra gli altri – è quello di migliorare la situazione attuale ed innalzare gli standard di qualità e tempestività di servizio, nonché col processo di geo-referenziazione di tutti gli attivi del comune, incluso piante, giochi, fontanelle, ecc. che va nella stessa direzione.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

21 Commenti

  1. Non ho mai lesinato critiche a questa giunta, ma apprezzo questa volta l’approccio di trasparenza e chiarezza con cui si illustrano le problematiche alla cittadinanza

    • Questa volta non ci sentiamo di commentare: non c’è più la scusa del covid, del post covid e del long covid.
      Caro CASALI!!! ha detto tutto e fatto tutto da solo: cioè ha detto che sul fronte “verde pubblico” ma anche privato c’è poco da fare! Non ci sono risorse economiche né umane né tanto meno tecnologiche che tengano.
      In sostanza, l’erba cresce e crescerà senza che nessuno la tagli.
      Vabbeh! Non se ne faccia un dramma.
      Ci si potrebbe anche rassegnare alla natura….
      Però poi non ci venga a dire che anche quest’anno ci sarà la bike week dopo che per tutta la stagione la manutenzione del verde sarà lasciata in balia di se stessa e poi per questa manifestazione ci saranno adeguati fondi e sufficienti risorse.
      Infine, anche se non ha avuto il “coraggio politico” di citarci nel comunicato stampa avvertiamo un certo malessere di considerazione nei nostri confronti tale dal farle già mettere le mani avanti per non pestare la faccia…
      Il direttivo
      del gruppo
      AIROLDI!!! … il sindaco non esiste!!!

      • Commento inutile e fazioso. Il coraggio politico non è da tutti ne tantomeno di un gruppo che non esiste e che è privo diuna visione della realtà. La campagna elettorale infinita non genera positività.

      • Ma direttivo di cosa?
        Ma vi rileggete ogni tanto? Siete fuori dal mondo, sempre con commenti che nulla hanno a che fare con le cose reali della città.

  2. Bene l’ammissione di colpa, si c’è molto da fare.
    Non servono mail e software basta camminare per la città per accorgersi di dove intervenire.
    Anche in pieno centro aiuole ridotte ad arida terra, fioriere tristi con neo piantine già mezze morenti, Villa Gianetti ecc. ecc.
    Buona parte di tutto cio’ è ereditato dalla precedente giunta Fagioli, ma se andava bene così non si sarebbe votato una nuova Giunta con un nuovo Assessore, per cui buon lavoro!

    • Buon lavoro?! Dopo praticamente due anni?! Ma fino ad ora dove stavano questi?! Il tema, tra l’altro, è di competenza di un loro assessore! Questa giunta del non fare è vergognosa!

    • veramente il verde era meglio curato con Guaglianone, adesso non si sta facendo nulla. Casali lavoraaaa

  3. area cani cassina ferrara via donati, sono più di due anni che aspettiamo una fontanella d’acqua, le risposte sono (fontanella arrivata aspettiamo data di istallazione poi covid poi non c’è più saronno servizi e poi la fontanella non c’è ancora) ormai siamo quasi alla terza estate senza acqua in quell’angolo dimenticato da tutti.

  4. Area cani di Via Donati, abbiamo iniziato nel lontano gennaio 2020 a richiedere gentilmente una fontanella dell’acqua. Siamo a maggio 2022 e non si è mosso nulla!! È normale una situazione di questo tipo….solo per una fontanella?

  5. Ma questo assessore è davvero un fenomeno: quasi due anni di mandato e finalmente si è accorto che ci sono problemi e grossi problemi con la gestione del verde.
    E se vogliamo dare la colpa ancora a Fagioli mi sembra esagerato visto che di tempo ne è passato ormai parecchio, l’anno scorso non se ne è accorto nessuno, per colpa del covid, ma adesso …. tutti i nodi sono venuti al pettine!
    Poi ogni considerazione ciascuno la tiri da se.

  6. Un patrimonio verde cresciuto dal nulla in due anni , che ha messo l’assessorato di fronte ad un fatto inedito e ad un impegno improvviso e mai esistito prima , a quanto pare . Con le parole non si pota, ci vuole lo svettatoio, con le intenzioni non si rasa, ci vuole il tagliaerba .

  7. Ah, c’è pure il direttivo? Fenomenali.
    Dovreste governarla voi questa città, altro che.

  8. La situazione negli uffici è molto complicata e non solo per il verde. Bene che si vada verso un efficientamento delle poche risorse esistenti, ma con la metà dei dipendenti come si fa ad amministrare? Serve un piano URGENTE di assunzioni!

  9. Grazie a Tua Saronno per questa spiegazione che sinceramente apprezzo molto. Effettivamente noi cittadini non conosciamo la situazione in cui versano gli uffici e le difficoltà che possono esserci per assessori e dipendenti nel portare avanti il lavoro; serve molta chiarezza su questo. Io sono elettore di questa amministrazione e ho molta fiducia nel lavoro che sta portando avanti, nonostante le chiare difficoltà, sul tema ambiente. Confido che che con questi interventi la situazione del verde cittadino possa migliorare.

  10. Diceva un detto ” meglio tardi che mai ” ora dopo due anni che amministra Saronno Casali si accorge che non ci sono le condizioni generali per la manutenzione del verde, sorge spontanea una domanda ma finora che ha fatto e dove è stato finora in comune o in un altro luogo pessima gestione del suo ufficio e delle sue deleghe come assessore con il totale silenzio del sindaco forse dovrebbe revocare la delega per inadempienza ed incapacità come è già successo in un passato recente

Comments are closed.