SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Ascom sui problemi del Duc e anche sull’organizzazione della Notte bianca.

“!Come già dichiarato nel precedente comunicato stampa dello scorso 6 maggio, in Confcommercio Saronno continuano a pervenire richieste di chiarimenti da parte dei commercianti sia sul futuro del Duc che in questi ultimi giorni, sull’autorizzazione ad organizzare la Notte Bianca in città.

Voglio fare chiarezza – interviene Luca Galanti, Presidente uscente del DUC Saronno – ribadendo che attualmente il Distretto del Commercio di Saronno è in una fase di stallo in quanto lo scorso 31 dicembre si è concluso il mio mandato come Presidente ed il mandato del Consiglio Direttivo. Fino ad oggi non abbiamo iniziato il processo di nomina del nuovo Presidente perché era nostra intenzione modificare lo Statuto associativo prima del rinnovo delle cariche. Abbiamo sottoposto diversi mesi fa all’Amministrazione una bozza del nuovo Statuto ma i loro numerosi impegni hanno impedito di iniziare l’iter di modifica previsto ritardando, nel contempo, l’operatività del Distretto. Ora, considerato il fatto che il Distretto non può più aspettare, ho chiesto al presidente della Confcommercio Saronno di contattare l’Amministrazione per procedere alle elezioni così come previsto dallo Statuto attualmente in vigore.”

Quanto al tema “Notte Bianca”, tema caldo degli ultimi giorni, Luca Galanti aggiunge: “Ho personalmente chiesto all’Assessore al Commercio la possibilità di organizzare la Notte Bianca, momento importante per il commercio di Saronno e per favorire l’attrattività cittadina. Ma, ad oggi, pare che questo evento non verrebbe autorizzato dall’Amministrazione per questioni organizzative e di sicurezza. Ne sono rammaricato perché ritengo che questo evento rappresenti molto per il commercio cittadino”.

Andrea Busnelli, presidente di Confcommercio Saronno si dice piuttosto perplesso: “Il Duc è da sempre un mezzo per rivitalizzare la città, aiutare il commercio di vicinato ed è anche uno strumento che permette all’Amministrazione di usufruire di finanziamenti per attuare interventi ed opere che migliorino la nostra città. La possibilità per il DUC di partecipare a bandi di finanziamento regionali e camerali permette, inoltre, di ottenere fondi indispensabili per creare eventi ed iniziative. Per questo, al di là del fatto che lo Statuto del DUC dovrebbe essere modificato ma l’iter amministrativo impedisce che ciò avvenga con celerità, chiederò al Comune di Saronno (Socio Fondatore del DUC) di procedere entro breve alle nuove elezioni del Consiglio Direttivo e del presidente del distretto.”

E Busnelli conclude – “Sono perplesso, tanto quanto Galanti, sul fatto che l’Amministrazione veda delle criticità nell’organizzare la Notte Bianca. Ad esclusione del periodo più acuto della pandemia, la Notte Bianca si è sempre svolta con riscontri molto positivi. Non organizzare questo importante evento ritengo sia un danno per il commercio cittadino”.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

13 Commenti

  1. Commercianti di Saronno, capaci di reclamare quando manca l’utile in cassa…..ma oltre a chiedere occupazioni di suolo pubblico cosa propongono per la città? NULLA

  2. Ma figuriamoci se questa amministrazione riesce ad organizzare la notte bianca!
    Non riescono a mettere le luminarie di natale !
    Poi stanno facendo di tutto per ammazzarlo il centro !

    • Peccato che buona parte di entrambe le cose dipenda non dall’Amministrazione ma dal DUC distretto urbano commercio ( ormai allo sfascio).

      • Ma informati prima di parlare. Sia le luminarie che la notte bianca sono soggette ad autorizzazione comunale! Il DUC che oltrettutto ha come socio fondatore l’amministrazione, senza autorizzazioni non può fare nulla!

  3. Ma si dai! Spegniamo anche tutte le luci della città alle 19:30! Tutti in casa, coprifuoco e strade in mano ai delinquenti. Cosi’ si fa……
    E’ incredibile cosa si sta facendo per ammazzare una già povera (in termini di eventi culturali, sociali, aggregativi) città come Saronno. Questa amministrazione si sta proprio impegnando a fondo per affogare tutte le iniziative che porterebbero un po’ di serenità, divertimento, allegria in questo dormitorio.

    • Ascom riporta le problematiche che gli vengono segnalate dai propri soci e giustamente le rende pubbliche, se poi l’amministrazione non fa niente almeno tutti sanno. Ascom non può sostituirsi all’amministrazione.

  4. Meno male. Così i poveri commercianti potranno chiedere i ristori x mancato introiti.

Comments are closed.