La spiritualità nella cura. Un tema sensibile, una risposta a un bisogno di empatia, sostegno e conforto. Ma, anche, il titolo del libro scritto da Don Tullio Proserpio e dal professore Carlo Alfredo Clerici della struttura complessa di Pediatria del dipartimento di Oncologia ed Emato-Oncologia all’Istituto Nazionale dei Tumori Università degli Studi di Milano.

«Lo sottolinea con forza Papa Francesco, che nella prefazione a pagina otto del libro scrive: “Lo sguardo dalla periferia della condizione umana, segnata dalla precarietà dell’esistenza, favorisce la costruzione di quei ponti necessari a non dimenticare l’umano che ci caratterizza e a individuare sempre nuovi, spesso imprevisti percorsi”» riporta l’autore.

Aggiunge Clerici: «Lo afferma anche la letteratura scientifica internazionale: visioni moderne riconoscono un ruolo centrale alla soggettività dei pazienti all’interno del processo di cura. Tra gli aspetti individuali più rilevanti c’è il significato personale attribuito alla malattia che costituisce un elemento fondamentale per affrontarla e adattarsi ai sintomi e alle esigenze imposte dalla cura. Mentre le spiegazioni biologiche offrono la base razionale per comprendere la dinamica fisiopatologica delle malattie, esiste, però, un livello psicologico e spirituale non meno importante per l’elaborazione individuale degli eventi della vita».

Nel testo, i due autori affrontano il tema dei bisogni spirituali dei pazienti di qualsiasi religione o appartenenza senza contrapposizioni nel lavoro clinico quotidiano in ospedale. Le pagine contengono riflessioni, proposte e sono il frutto del dialogo tra prospettive nettamente diverse e mai conflittuali.

Per i pazienti, poter discutere delle proprie preoccupazioni spirituali o religiose con un membro del team sanitario o un cappellano ospedaliero comporta maggiori probabilità di valutare meglio l’assistenza ricevuta con ricadute positive sulla reputazione dell’ospedale.

La spiritualità nella cura. Dialoghi tra clinica, psicologia e pastorale verrà presentato giovedì 9 giugno, alle 21, alla Biblioteca Civica Frera di Tradate. Oltre ai due autori, parteciperanno Giuseppe Bascialla, Sindaco di Tradate, Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità e politiche sociali di Regione Lombardia, Monsignor Giuseppe Vegezzi, Vicario Episcopale della Zona Pastorale di Varese, Luca Pellizzer, Coordinatore del Comitato Genitori della Pediatria dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. L’evento, a ingresso libero, sarà moderato da Giambattista Anastasio.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn