SARONNO – Paolo Bocedi della commissione comunale sicurezza non le manda a dire, all’Amministrazione civica: “Eventi a Saronno? Mai vista tanta tristezza!”

Bocedi è anche “storico” artigiano e commerciante saronnese, e presidente nazionale dell’associazione no profit “Sos Italia libera” contro il racket. Ed è decisamente deluso del programma degli eventi saronnesi: “Sì, mai visto tanta tristezza a Saronno. Hanno preferito fare la mostra di Pasolini con 70 visitatori su 40 mila abitanti e, spesi credo circa 6000 euro piuttosto che fare la Notte bianca! Ora stanno facendo le serate sulla filosofia e… ci sarà sempre il pienone. La sfilata delle auto d’epoca? Cancellata! Tutti i paesini confinanti con noi faranno feste e Notti bianche per la felicità dei loro cittadini e commercianti, invece da noi saranno tutti felici e contenti seduti nelle comode poltrone messe a disposizione dal Comune per parlare di filosofia. Dimenticavo: piazza De Gasperi chiusa al traffico dal primo giugno non riesce più a contenere le moltissime persone venute in città a fare shopping nel fine settimana” ironizza Bocedi.

(foto: una affollata Notte bianca di Saronno, qualche anno fa)

21062022

32 Commenti

  1. Evidentemente non ha compreso perché per ora non ci sarà, ma credo che una volta sistemate le criticità si potrà tornare a organizzare anche eventi come la notte bianca. Evitiamo di fare sempre polemiche. Povera Italia, sempre divisi, sempre accuse, sempre polemiche.

    • Basta difendere questa Amministrazione, sia un po più realista, faccia un giro nel circondario, il mondo è anche fuori da Corso Italia.

    • Ecco la notte bianca magari fatela sotto casa vostra perché chi abita in centro comincia a essere stanco di essere penalizzato a ogni manifestazione…

      grazie

  2. Fortunatamente siamo in democrazia e si può liberamente contestare tutto. Se poi a fine mandato i cittadini non saranno soddisfatti li manderanno a casa come successo all’amministrazione precedente

  3. Francamente, a parte il proliferare di stand e bancarelle non mi sembra che la Notte Bianca rappresenti questo vertice del divertimento…

  4. Scusi signore Bocceddi, ma vuol mettere la cultura rispetto ad una sconsiderata, insicura e frastornante notte bianca?
    La letteratura è l’espressione massima del radical chic e il signore Airoldi ne è il massimo esponente!
    Da anni si sognava di avere un sindaco siffatto e finalmente a Saronno AIROLDI!!!!!! C’È!!!!!!
    Alla faccia di tutti coloro come lei qui e sul social di internet dicono che AIROLDI come sindaco non esiste.
    Quindi bravo Augusto e grazie per essere il sindaco della cultura di Saronno.

    • sembra un commento ironico, a meno che l’anonimo sia il sindaco stesso.
      Che belle parole Augusto!

  5. La tristezza non si combatte con l’ironia verso qualcuno ma con l’autoironia della propria coscienza.
    Queste continue lamentele prive di fondamento, addebitando a questa Amministrazione ogni colpa assurda per mancata organizzazione di una notte bianca, dovrebbe invece far pensare, impegnandosi, e proporre non festini e balli vari ma proposte di lavoro concrete per attivare le nuove generazioni, spingendole a crearsi il proprio futuro.

  6. Bocedi é di Fratelli d’Italia, bisogna essere completi quando si danno le notizie. Poi ognuno farà le sue considerazioni.

  7. Sig. Bocedi la notte bianca faceva la festa dei bar e ristoranti, non certe i negozi di abbigliamento, cartolerie ecc….

    • Come al solito si mischiano cavoli con patate e si fa un bel minestrone di inesattezze e affetmazione populiste, se qualcuno si fosse preso la briga di leggere il testo dell‘ordinanza Safety and Securty creata dopo i fatto di Torino (Finale champions League Juve Real proiettata su maxischermi, per chi non ricordasse) è un‘ordinanza in vigore dal 2017, quindi nulla di nuovo, le restrizione e le norme sul distanziamento x il covid come tutti sappiamo sn decadute salvo per i mezzi pubblici quindi di cosa stiamo parlando!?….Propongo alla redazione di pubblicare tale Normativa, è libera e fruibile a tutti dai siti ministeriali, gia una volta avevo condiviso im link ma non è stato pubblicato. Per quanto riguarda la Serata dedicata al Signor Bocedi, evidentemente lei che scrive non sa chi è cos aha trascorso e cosa rappresenta il Signor Bocedi….non le auguro nemmeno 19 Minuti delle sue esperienza….lei continui ad andare alle rassegne di Filosofia che io vado avanti con le mie salamellate di paese….ma però alle salamellate dei paesi limitrofi per cortesia abbia la decenza di non andarci

    • Come al solito si mischiano cavoli con patate e si fa un bel minestrone di inesattezze e affetmazione populiste, se qualcuno si fosse preso la briga di leggere il testo dell‘ordinanza Safety and Securty creata dopo i fatto di Torino (Finale champions League Juve Real proiettata su maxischermi, per chi non ricordasse) è un‘ordinanza in vigore dal 2017, quindi nulla di nuovo, le restrizione e le norme sul distanziamento x il covid come tutti sappiamo sn decadute salvo per i mezzi pubblici quindi di cosa stiamo parlando!?….Propongo alla redazione di pubblicare tale Normativa, è libera e fruibile a tutti dai siti ministeriali, gia una volta avevo condiviso im link ma non è stato pubblicato. Per quanto riguarda la Serata dedicata al Signor Bocedi, evidentemente lei che scrive non sa chi è cos aha trascorso e cosa rappresenta il Signor Bocedi….non le auguro nemmeno 10 Minuti delle sue esperienza….lei continui ad andare alle rassegne di Filosofia che io vado avanti con le mie salamellate di paese….però alle salamellate dei paesi limitrofi per cortesia abbia la decenza di non andarci

  8. Però non va neanche bene far passare la cultura come qualcosa di inutile.
    Il fatto che alla mostra su Pasolini ci siano state 70 persone forse non è colpa del Comune. Stessa cosa vale per la filosofia… il fatto che a molta gente non piaccia non vuol dire che non sia utile.
    A scuola si studia matematica, latino, storia… scommetto che molti studenti preferirebbero un film di Zalone.

    • Eh ma spendere 6.000 euro di tutti per sole 70 persone… magari una volta ogni tanto ma qui si esagera, le arpe la criterium, la festa della filosofia… bisognerebbe accontentare un po’tutti non solo gli amici

    • La cittadina di saronno è morta da anni, più che altro si dorme, ci si critica uno con l’altro, potrebbe essere il fiore all’occhiello della provincia di varese, ma finché i saronnesi non si tolgono di dosso lo strato di provincialismo, saronno non emergerà mai.
      Visto che dal 2020 non si organizzano eventi, le persone hanno veramente voglia di andare nelle sagre a fare serata, ci vuole poco per rendere felici i bambini con giostre e salamelle gli adulti, come è anche giusto accontentare a chi piace la cultura, l’importante è accontentare tutti.
      In tutti questi anni a nessun sindaco è venuto in mente di creare un’area feste sagre eventi, perché ???
      Non è solo costruendo grattacieli che ci si ringiovanisce oppure si da un’immagine nuova e pulita.
      Basta solo pensare che l’assessore all’ambiente non vuole fare mettere dei contenitori per la raccolta dell’olio vegetale esausto presso i supermercati, perché i cittadini si devono abituare ad andare all’isola ecologica, con questo penso di aver detto tutto.
      Il guaio che i giovani per la propria città non fanno nulla, oh dio come il resto dell’Italia.

  9. La notte bianca nn rappresenta alcuna opportunita’ e lo si e’ visto in diverse occasioni. Bocedi direi che di sicuro nn e’ una soluzione! Per i commercianti un consiglio… Facciamo dei veri sconti!
    Questo avvicina i clienti.. nn le notti bianche o altri eventi che invece portano anche altro.
    Se proprio vuole si faccia interprete delle vere necessita’.
    Cordialita’

  10. Cultura in movimento.
    Pasolini, criterium e filosofia.
    E pensare che una volta organizzavano le feste dell’Unitá.
    E mi piacevano pure.

  11. Il mio umile parere è subito una sicurezza per il cittadino, vedi epesido di scippo a Saronno ,subito un potenziamento di organico di controllo, la notte bianca non possibile ok va bene troviamo soluzione ,rispetto per i commercianti ma adeguamoci alla situazione attuale, lo stipendio più della metà va per luce gas Imu tari vediamo di adeguarci una festa,dimentica problemi ma non li risolve.La prima emergenza e la sicurezza per un Saronnese ,andiamo in corso Italia dopo le 22,00 e vediamo quanti sono

  12. Oramai la mia cara Saronno è persa!!!ci vorrebbe solo un miracolo.Non c è più nulla tranne che droga un C.rso Italia tanto per…..un noioso contentino la cultura è vivere non solo racconti.L equilibrio essenziale.Un SINDACO non deve assolutamente far funzionare il proprio gusto personale.Un grande danno averlo votato.Chi semina raccoglie…..è molto più che triste…molto molto di più
    Ma non c è la volontà di cambiare.Il Saronnese è comodo…seduto in.poltrona porta chiusa e quel che accade accade…nessuna emozione.Poi si ha la grande benedizione di trovare il tutto nei limitrofi e ben venga. Vergognoso.

  13. Sono stupito di quanti interventi abbia suscitato questo argomento !
    Comunque la ” notte bianca ” è da non ripetere mai più, meglio un giro in centro con tranquillità e sicurezza tutti i giorni che una serata di solo fracasso e mangia e bevi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.