SARONNO – Uno spazio per gli amici a quattro zampe diventato troppo piccolo per tutti i frequentatori e comunque non adatto, per l’assenza di illuminazione e la presenza di materiali che affiorano dal terreno, alla presenza degli animali e dei loro padroni si trasformerà (grazie all’intraprendenza di tre saronnesi Lia Jaqueline Almeida Murrieta, Elena Bonifazi e Laura Raffo unita all’impegno di molti altri residenti del quartiere) in un’area più grande e attrezzata.

E’ l’obiettivo nell’attività in corso da diverse settimane al quartiere Prealpi. Tutto è iniziato con una raccolta firme, una cinquantina, che hanno portato in Municipio le istanze dei residenti della zona che frequentano con i propri cani l’area diventata ormai troppo piccola per tutti e con una serie di problemi dalle macerie che affiorano dal terreno alla fontanella danneggiata. Ne è nato un sopralluogo con l’Amministrazione comunale, in particolare l’assessore Franco Casali e alcuni tecnici, che hanno rimarcato la disponibilità ad allargare l’area e ad eseguire alcuni interventi di sistemazione. Dal Comune è stato rimarcato come non ci siano fondi per dotare la struttura di attrezzature per le attività dei quattro zampe.

Così i proprietari e i residenti hanno deciso da un lato di cercare qualche sponsor tra aziende che si occupano di prodotti per animali e dall’altro di avviare una raccolta fondi. L’appuntamento è questo fine settimana, precisamente domenica 26 giugno in via Toti dalle 10 alle 18. L’obiettivo è quello di raccogliere fondi per poter acquistare alcuni materiali per attrezzare l’area una volta ingrandita dall’Amministrazione.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.