SARONNO – Uno scrosciare di applausi ha accompagnato l’ingresso nella Chiesa Parrocchiale dedicata ai santi Pietro e Paolo del Cardinale e presbitero Ernest Simoni, scortato dal suo entourage e dal prevosto saronnese monsignor Claudio Galimberti.

All’evento hanno presenziato alcune cariche dell’amministrazione comunale saronnese, il sindaco Augusto Airoldi e gli assessori Franco Casali, Ilaria Pagani e il presidente del consiglio comunale Pierluigi Gilli, i quali hanno dato il benvenuto al porporato.

L’evento è stato organizzato e patrocinato dalla Comunità pastorale Crocifisso risorto – Saronno, in occasione dei festeggiamenti della Festa Patronale del prossimo 29 giugno.

Durante l’incontro, avvenuto prima della Messa delle 18, il Cardinale ha raccontato la sua esperienza nei campi di prigionia; la sua storia infatti, si intreccia tristemente con quella del regime comunista albanese capeggiato da Enver Hoxha, che mise al bando qualsiasi forma di religione, rendendo l’Albania uno Stato ateo, in cui fu a tutti gli effetti fuorilegge praticare qualsiasi forma di culto.

Furono due le accuse principali mosse al Cardinal Simoni, che a causa della repressività del Regime dovette studiare teologia in totale clandestinità: l’aver celebrato la Messa di Natale nel 1963, fu inizialmente condannato a morte, pena poi commutata in 25 anni di prigionia e lavori forzati, fu nuovamente accusato e condannato a morte nel 1973, per aver istigato una sommossa in carcere, ma la testimonianza di uno dei carcerieri lo salvò nuovamente dalla pena capitale.

Nel 1981, dopo 18 anni di prigionia, fu liberato, pur essendo comunque visto come “nemico del popolo”, e fu in ogni caso costretto a lavorare nelle fognature di Scutari; continuò a predicare clandestinamente il credo cattolico fino alla fine del Regime nel 1990.

Dopo la sua testimonianza, ha fatto seguito la Santa Messa delle 18 celebrata dal Cardinale, dal prevosto saronnese Claudio Galimberti e dai sacerdoti che festeggiano gli anniversari di sacerdozio.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn