SARONNO – Un appello all’Amministrazione comunale affinchè aiuti le famiglie saronnesi ad affrontare il problema dei pannolini sporchi la cui gestione in questi giorni di gran caldo è diventata insostenibile per le famiglie. A dar voce alle richieste di mamme e papà Raffaele Pier Luca Di Francisca.

“A nome del Forum delle Associazioni Familiari della Provincia di Varese di cui sono referente, porto all’attenzione dell’amministrazione comunale un problema riscontrato dalle famiglie con figli neonati della città di Saronno che hanno difficoltà a smaltire i pannolini sporchi dei loro figli perché devono tenerli in casa o in balcone per 7 giorni, visto che il residuo viene raccolto una volta a settimana solo il lunedì mattina.

Considerando che un bambino ha bisogno di essere cambiato minimo 6 volte nell’arco delle 24 ore, il venerdì sera nel sacco si trovano già 30 pannolini sporchi e che attirano insetti nonostante siano chiusi bene nei sacchetti per il residuo.
Praticamente la domenica si arriva a conservare a casa oltre 40 pannolini maleodoranti.

Questo significa che il cattivo odore e l’ingombro diventa un problema non solo per la propria famiglia ma anche per il vicinato. Il problema si moltiplica quando la famiglia ha più figli. Noi come Forum Provinciale delle Associazioni Familiari consideriamo i figli una benedizione e a livello istituzionale un investimento perché ogni figlio permette all’economia di rimettersi in movimento.

Crediamo che questo increscioso problema vada a penalizzare le famiglie che hanno scelto di mettere al mondo figli specialmente in questo tempo della pandemia.

Inoltre l’isola ecologica della città non prevede lo smaltimento dei pannolini perché li considera residuo e quindi anche chi prova a portare il sacco in discarica durante la settimana riceve un netto rifiuto ed è costretto a tornare a casa con il sacco pieno di pannolini usati.

Spero che l’ufficio comunale competente provveda al più presto visto che questo problema riscontrato nei mesi invernali si è acuito con l’aumento delle temperature e diventa insostenibile durante i mesi estivi.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

22 Commenti

    • Strano, pensare che tanti comuni sono andati alla sinistra proprio per i d’anni fatti dai predecessori

      • Sa che forse ha letto male i giornali.
        Si informi meglio vedrà che i sindaci di destra sono aumentati, anche se dove voi vincete è meritato, dove vince la destra si dice che è una finta vittoria perché c’è un astensione del 60%, ma lo sappiamo tutti che sono le solite ipocrisie sinistre

    • Uguale ai ritiri della precedente giunta di dx
      Che evidentemente oltre a sciacallare su tutto non sanno andare

  1. Ci sono paesi dove l’indifferenziata viene ritirata ogni 15 giorni , ci sono famiglie che hanno anziani allettati e che vengono cambiati 5 6 volte al giorno. Non mi sembra un grosso problema , se non vuole questo disagio può passare ai pannolini lavabili sono ecologici e li può mettere in lavatrice quando vuole. Per la cronaca anch’io ho avuto 2 bambini piccoli…

    • Vero, ci sono I ciripà oppure già ad 1 anno si insegna ai bimbi a fare nel vasino i loro bisogni
      Sai che risparmio ?

  2. Lega e FI stanno cercando di delegittimare la Giunta AA con ogni pretesto, anche il più banale, questo dopo.aver preso una sonora lezione alle elezioni, i cittadini , statene pur certi, sono con la Giunta e la sostengono nei fatti

    • Comunicazione di servizio: Negl‘ultimi due turni elettorali il Centrodestra ha ricevuto piu voto complessivi del centro sinistra ed si è aggiudicato anche più comuni sia in assoluto che sottratti alla giunta di centrosinistra (Fonti del Viminale) quindi prima di correr dietro alle parole di Letta forse sarebbe meglio informarsi. Grazie

  3. Sono anch’io perplesso. Sarà perché sono nato in un’epoca in cui se c’era un problema ci si tirava su le maniche per risolverlo, senza chiedere ad altri (mi scuso per la crudezza) piagnocolando di trovare ua soluzione. L’indifferenziata viene raccolta una volta alla settimana, è vero, ma Saronno è divisa in diverse zone, per cui, se fossi un papà con un bambino piccolo, piuttosto che tenermi i pannolini a casa per una settimana, mi farei una passeggiata e lascerei (con tutta l’educazione di cui sono capace e a cui sono obbligato) il mio sacchetto nella zona prevista per quel giorno … senza chiedere al Comune di provvedere. Suvvia, i soldi del Comune sono di tutti e si potrà pur chiedere un piccolo sacrificio.

    • Ma sì infatti, basta lasciare la spazzatura fuori da casa d’altri, che ci vuole? Queste nuove generazioni che non hanno voglia di rimboccarsi le maniche…

    • Sarebbe vietato pensa se tutti venissero a lasciare i loro rifiuti sotto casa tua. Conq basta chiedere a chi ha bambini di 3/4 anni come faceva negli anni scorsi. Che l attuale amministrazione non faccia nulla è un fatto ma….

  4. Caro cittadino che ha avuto la fortuna di aver trovato spazio su questa testata giornalistica, Le pubblico gli orari della piattaforma ecologica….
    Martedì dalle 7.30 alle 12.30 Mercoledì dalle 7.30 alle 12.30 Giovedì dalle 7.30 alle 12.30 Venerdì dalle 7.30 alle 12.30 Sabato dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.30 Domenica dalle 8.00 alle 12.30….
    Capisco il disagio ma questa città ha problemi ben più seri e ci son cittadini che per ben altre problematiche come ad esempio l’assistenza a disabili e anziani, sicurezza, decoro urbano, disservizi di ogni genere che vorrebbero aver la sua stessa fortuna di poter vedersi dedicato un intero articolo. Spero questo post venga pubblicato. Grazie Il Saronno

  5. Comunque x chi ha bambini in casa il problema rimane, e non è che ci possiamo mettere a girovagare x la città mollando poi il sacco davanti a casa di qualcun altro! Molti comuni fanno la raccolta differenziata dei pannolini, questa sì sarebbe una soluzione ecologica. È vero che la cacca non è ne di destra ne di sinistra, ma questa giunta di sinistra dovrebbe ora dimostrare che la sinistra è meglio e metter mano a tutto quello che non va. Non mi pare però che finora si sia andati in questa direzione, ma in quella contraria.

  6. Capisco il disagio ma avviene lo stesso a Ceriano, Cislago, Gerenzano…per favore, ogni tanto, tenete a bada la “bestia”.

  7. “girovagare x la città mollando poi il sacco davanti a casa di qualcun altro!”: questo é quello che io chiamo “piagnucolare”. Basta guardare la cartina e il piano di raccolta; quindi percorrere qualche isolato e lasciare “con educazione e rispetto del lavoro degli operatori ecologici d del prossimo” il sacchetto ben chiuso.

    Che cosa trovi lei di “ecologico” nel costringere l’amministrazione a un nuovo giro di raccolta solo per i pannolini, mi resta oscuro. Se si riferisce al cattivo odore, io credo di averle proposto una soluzione ragionevole. Se lei preferisce tenersi i pannolini dei suoi bambini e lasciare che il cattivo odore di spanda a casa sua e, presumibilmente, a quelle dei vicini, faccia come crede.

    Io ritengo che le cose andrebbero molto meglio se ognuno di noi considerasse i soldi pubblici come una risorsa comune da utilizzarli in base a prioritapiu Generali, ma, soprattutto, che, a fronte dei problemi che la vita ci mette davanti, ci chiedessimo cosa possiamo fare noi prima di pretendere aiuto dagli altri. Il suo problema, francamente (ma é il mio personalissimo parere, rispettoso del suo) é che il “sacrificio” che le é richiesto é davvero trascurabile. Basta un po’ di organizzazione e, soprattutto, di buona volontà.

Comments are closed.