SARONNO – La grandinata di ieri, martedì 26 luglio, resterà nella storia come una delle più violente che si sono abbattute su Saronno. A partire dalle 20 ha iniziato a cadere la pioggia, sempre più forte e violenta, a cui presto su è aggiunta una maxi grandinata con chicchi enormi.

Il risultato sono stati autentici fiumi d’acqua che hanno invaso le strade bloccandone la circolazione. Offlimits i sottopassaggi, via Milano e via Primo Maggio, che hanno raggiunto livelli da record. Un’emergenza continuata fino alle 23 quando i vigili del fuoco di Saronno con il gommone hanno controllato che entrambe le vetture rimaste all’interno del sottopassaggio fossero vuote. Diversi i momenti in cui i quartieri sono rimasti senza corrente elettrica e con intere arterie, come via Pasubio al Prealpi o via Roma al Matteotti, bloccate dall’acqua.

Critica anche la situazione all’ospedale cittadino con allagamenti al padiglione verde, nella zona dei distributori automatici e degli ambulatori e nei tunnel.

Ad avere la peggio le vetture in sosta con parabrezza, lunotti, carrozzerie danneggiate dalla grandine. Danni anche alle abitazioni: l’acqua è entrata in cantine e garage ma c’è anche chi è è trovato con lucernari sfondatidai maxi chicchi di grande o finestre segnate.

La pioggia si è placata definitivamente intorno alle 22 ma gli interventi dei vigili del fuoco sono proseguiti per alcune ore. Grande lavoro e mobilitazione fin oltre la mezzanotte anche per gli uomini della polizia locale di Saronno impegnati nella gestione dell’emergenza dei sottopassaggi che sono rimasti chiusi in attesa che l’acqua defluisse e di un necessario intervento di pulizia.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

10 Commenti

  1. Airoldi vogliamo il bollettino dei danni stile aggiornamento sul casi covid. Giusto per dimostrare alla popolazione che c è un sindaco. Airoldi si dimetta. Saronno merita di meglio.

    • Parcheggio hub vaccini alle 7.00 di questa mattina era completamente allagato. Da parecchi mesi continuo a segnalare che la pulizia e’ pressoché assente. C’è il grande menefreghismo generale. L’assessore dovrebbe prendere la sua bici e girare per rendersi conto che la manutenzione del verde è pressoché nulla idem pulizia. Tante parole parole e nulla di fatto!!!

  2. Possibile che i sottopassi di Saronno non siano dotati di pompe e vasche di contenimento?

    • Il sottopasso è dell’ epoca del duce, ci sono ancora i simbolo dei fasci. Abbattiamolo e rifacciamolo ecogreen sostenibile coi soldi del prnn

  3. Il problema dei sottopassaggi è noto da decenni. A parte quello della stazione che comunque è stato progettato in epoche ben lontane, mi piacerebbe conoscere i nomi dei professoroni che hanno “studiato” ed approvato il progetto di quello di via Milano. Giusto per capire, perché in Italia non si sanno mai i nomi e cognomi delle cose che vanno male.

  4. Vergognoso, temporale o neve e saronno è tagliata fuori. Invece di pensare ai dossi, rotatorie vergognose, restrizione delle carreggiate sarebbe meglio che l’amministrazione si dedicasse a utilità più serie. VERGOGNA!!!!!

  5. Quanta spazzatura per Saronno Dove sono gli Spazzini dopo il temporale chi sono fiumi di foglie.. ma l’importante è andare tutti alla santa messa la
    Domenica Saronno è diventato un paese solo per vecchi che schifo
    È la gioventù basta dargli uno smartphone che sono felici..

Comments are closed.