SARONNO – E’ Silvio Barosso coordinatore cittadino di Saronno in Azione che oggi risponde alle domande di “Come va Saronno?” il momento di riflessione e analisi lanciato da ilSaronno nel periodo estivo per fare il punto della situazione degli ultimi mesi in città e delle priorità per la ripartenza.

  1. Due cose per cui Saronno merita un plauso in questo 2022 e due cose per cui la rimanderesti a settembre

Bene le nostre istanze che sono state accolte: servizio Radici, pre-post scuola, presìdi sicurezza.

Male: assenza di visione strategica, un rapporto tra Sindaco e consiglio comunale non sempre fluido e costruttivo e un problematico coordinamento delle attività culturali e della comunicazione alla cittadinanza.

  1. Viabilità e mobilità: sono da sempre temi cruciali per Saronno. Negli ultimi mesi si sono aperti capitoli cruciali come la nuova Ztl, il ritorno del 30 all’ora, la sicurezza e la collaborazione coi comuni limitrofi. Come vedi la situazione?


Assolutamente negativo il giudizio su allargamento della Ztl a via Mazzini, poco rispettoso delle esigenze dei residenti e che nega uno sbocco prezioso al traffico scolastico. La viabilità va sicuramente migliorata cercando di utilizzare al meglio lo sfogo di Saronno sud; particolare attenzione deve andare al futuro dell’area periferica ex Novartis.

  1. Eventi, commercio e sicurezza: hanno scaldato più volte, nel corso dell’anno, il dibattito cittadino. Cosa serve alla città?

Si è parlato tanto di realizzare una Saronno attrattiva, ma ad oggi la situazione in questo senso non sembra migliorata.

Sugli eventi, pur apprezzando la volontà dell’amministrazione, ci siamo trovati di fronte a iniziative importanti e costose, ma di impatto limitato, come i 100 anni di Pasolini, ma non si è avuto il coraggio di organizzare la notte bianca, che, pur con i suoi limiti e problemi era un’esigenza sentita da più parti. Tanto è vero che molti comuni limitrofi l’hanno organizzata, pur uscendo come noi da un periodo di restrizioni.

La volontà di proporre iniziative micro e macro per incontrare i diversi interessi del pubblico è stata sicuramente un’intuizione lodevole, ma le attività proposte sono risultate spesso isolate tra loro e mal comunicate. Sarebbe stato forse meglio coinvolgere maggiormente associazioni, commercianti e cittadini nella fase di progettazione e realizzazione, per trarre il massimo da queste iniziative.

Non c’è un grave pericolo oggi in termini di sicurezza a Saronno, ma manca una presenza costante delle forze dell’ordine sia in stazione che in centro che faccia percepire una concreta atmosfera di sicurezza.

  1. Novità di questo 2022 la riduzione della coalizione che guida la città con una maggioranza risicata in consiglio comunale tanto da essere ridotta ad un voto. Come vedi il futuro dell’Amministrazione Airoldi?

Noi auspichiamo che l’amministrazione lavori in modo sempre più efficace e trasparente, puntando su pochi, ma qualificanti punti come, ad esempio, una viabilità meno caotica e una soluzione in linea con le aspettative dei cittadini del progetto Isotta Fraschini.

  1. Quali dovrebbero essere le priorità dell’agenda cittadina a settembre?

Sicuramente la realizzazione del progetto relativo all’arrivo dell’accademia di Brera a Saronno e una marcata attenzione verso il sistema scolastico saronnese, in termini di servizi alle famiglie, sicurezza degli studenti, adeguamento dei sistemi di aerazione delle infrastrutture e sicurezza dei punti nevralgici prima e dopo l’inizio delle lezioni, con una presenza adeguata di forze dell’ordine.

Le domande sono rivolte a tutte le forze politiche presenti in città, a partire da quelle che siedono in consiglio comunale. Potranno rispondere davvero tutti: capigruppo, segretari, consiglieri, ex e interessati alla politica saronnese. Le risposte verranno pubblicate su ilSaronno. (le trovate qui)


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

Share this:

1 commento

  1. Natale con luminarie da tristezza e in ultra ritardo, cura del verde, pulizia e valorizzazione almeno del centro, eventi da max 200 persone quando Saronno conta 39,000 abitanti…. purtroppo su questo disastro vero!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.