VARESE – “Italia Viva sta costruendo il Terzo Polo, alternativo alla destra populista e sempre più sterile di Meloni e Salvini e alla coalizione raffazzonata di Pd Azione, sinistra estrema e addirittura Luigi Di Maio, inedita alleanza basata non sulle cose da fare per il Paese, ma sulla spartizione dei seggi e persino degli spazi televisivi”.

Così Giuseppe Licata, coordinatore provinciale di Italia Viva e sindaco di Lozza, che continua: “La provincia di Varese sta conoscendo gli effetti della crisi economica ed energetica, cittadini e imprese chiedono risposte concrete, che non potranno arrivare da coalizioni litigiose e inconcludenti. Per questo Italia Viva correrà da sola, una sfida coraggiosa e di coerenza che ha creato entusiasmo tra militanti ed elettori, anche in provincia di Varese, dove numerose sono le nuove adesioni al partito. I sondaggi ci danno in crescita, noi non diamo troppo peso alle proiezioni, ma siamo consapevoli delle nostre potenzialità e convinti di inaugurare un polo riformista che guardi ben oltre le elezioni di settembre. Saremo liberi di fare le proposte utili agli italiani, senza le mediazioni al ribasso e i veti ideologici incrociati che stanno già ingessando le due coalizioni di sinistra e di destra”.

Conclude Licata: “Le porte del partito sono aperte a chi vorrà condividere un percorso che metta al centro le politiche attive del lavoro, il terzo settore, gli aiuti alle famiglie, la transizione energetica e sostenibile, gli investimenti e temi dimenticati dalla politica come quello dell’Istruzione”.

08082022

5 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.