SARONNO – Ancora una volta il periodo dopo Ferragosto si trasforma in un momento difficile per il torrente Lura e la sua fauna. Negli ultimi giorni sono stati molti i saronnesi (come il nostro lettore Italo Pinzan che ringraziamo per la gentile concessione di questi scatti) che hanno notato nel torrente Lura all’altezza del ponticello di via Tommaseo diverse carcasse di pesci morti.

Purtroppo non è una novità per la città degli amaretti. Ancora una volta la secca del torrente Lura si è tramutata in una moria di vaironi che vivono nel corso d’acqua che attraversa la città di Saronno. Come nelle ultime estati i pesciolini si sono radunati, nella speranza di sopravvivere, nella pozza d’acqua più profonda quella che si crea sotto il ponticello di via Tommaseo. A rendere la situazione critica per i superstiti anche la carcasse che rimangono a galleggiare sotto il sole.

In passato le carcasse erano dovute essere rimosse per il cattivo odore che provocavano stando giorni sotto il sole nei punti in cui finisco portati dalla corrente prima della secca.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

6 Commenti

  1. A Saronno succedono cose bellissime tutti i giorni. Abbiamo un sacco di eccellenze, di associazioni di volontariato, di persone che si prendono cura di chi ha bisogno. Questo Siro apre tutti i giorno con notizie di morte, putrefazione e carcasse pre di pesci in mancanza di altro. Questo è sputare nel piatto dove si mangia e si guadagna. Vergogna

    • E’ una critica assolutamente gratuita e molto lontana dalla realtà. Diamo spazio alle eccellenze (ci sono ben 3 articoli sulle ragazze del softball e la loro bella vittoria in Spagna), ai lavori in corso e alle sfida futuri (vedi Paladozio), agli eventi (concerti in Villa) e mi pare ridicolo non dar voce alle segnalazioni dei saronnesi su un problema ambientale che interessa tutta la comunità e che è di grande attualità.

    • Purtroppo non è un problema che dipende da Saronno, ma un problema territoriale e climatico. Si potrebbe studiare qualcosa, ma riguarda enti ben superiori alla singola città di Saronno.

  2. Al confine tra Saronno e rovello porro l’odore che arriva dal lura fa vomitare e fa venire il mal di testa quel povero torrente è una discarica

  3. abbiamo bisogno di uno strumento di informazione che rappresenti Saronno così com’è con i suoi difetti ma anche con i suoi tantissimi pregi. oggi non ce l’abbiamo

  4. Saronno ha diversi aspetti da migliorare in primis l’ambiente gli spazi verdi e chi segnala queste cose fa benissimo. Il Lura potrebbe essere una risorsa per Saronno ma il colore ormai marrone e di conseguenza la moria di pesce lo trasformano in un problema anziché una risorsa. Come dice qualcuno meno male che c’è qualcosa che funziona come le assicurazioni di VOLONTARIATO.

Comments are closed.