SARONNO – Oltre 430 persone hanno occupato i sedili del Teatro Giuditta Pasta per il penultimo appuntamento con la Festa della filosofia, promossa dalla casa editrice Albo Versorio insieme all’amministrazione comunale e l’associazione Isola che non c’è. L’appuntamento di questa sera ha portato sul palco Vito Mancuso, teologo e intellettuale stimato all’interno del dibattito accademico. Presente per portare i saluti dell’amministrazione, Laura Succi, assessore alla Cultura e vicesindaco. “Ancora una volta vedere questa sala gremita in occasione della festa della filosofia dimostra la vivacità intellettuale della nostra città e la sensibilità ai temi della filosofia e della spiritualità.”

“Ringrazio Vito Mancuso – continua – per essere qui per parlarci del tempo dell’anima. I ringraziamenti dell’amministrazione vanno anche a Erasmo Storace, presidente di Alboversorio, che con tenacia ha sempre portato la festa della filosofia in città. L’amministrazione ha il dovere di offrire questo genere di eventi, per promuovere informazione e sensibilità.”

Non sono mancati i ringraziamenti di Alboversorio all’amministrazione comunale e all’isola che non c’è, prima di dare la parola a Vito Mancuso, ospite tanto atteso in città.

2 Commenti

  1. Dove sono i fautori della birretta e salamella(pur rispettandoli)?
    Forse 400 persone hanno anche altri interessi…………

  2. Ma guarda che strano. Oltre 400 persone che apprezzano a Saronno che si parli di Filosofia. Eppure ci sono alcuni che si arrabbiano e dicono che in città occorrono solo salsicce, hot dog e Bonarda….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.