LAZZATE – Dopo l’ottimo successo estivo di “Vacanze nel Borgo”, Lazzate torna ad essere protagonista, in Brianza e non solo, con la XVII edizione della sagra della patata. La manifestazione è organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione Borgo in Festa e si conferma, dopo una pausa lunga tre anni a causa della pandemìa, un appuntamento irrinunciabile per la valorizzazione delle tradizioni e del territorio.

La sagra quest’anno animerà il borgo dal 29 settembre al 2 ottobre, mentre la prima edizione del festival del vino sarà il fine settimana (lungo) successivo dal 6 al 9 ottobre. I caratteristici mercatini dei sapori d’autunno saranno quindi sabato 1 ottobre e domenica 2 ottobre dalle 10.30 alle 23, ma anche sabato 8 e domenica 9 ottobre dalle 9 alle 23, con prodotti tipici e del territorio
per tutti i palati: patate, funghi, caldarroste, zucche, ricercate farine, prelibati formaggi, miele, marmellate, conserve, vini tipici, liquori, salumi tipici, polenta, pasta fresca. Ma anche oggetti e strumenti utili, nonché diversi prodotti dell’artigianalità lombarda. In piazza Giovanni XXIII, come sempre, batterà il cuore della manifestazione: qui sarà allestita la tensostruttura coperta di oltre 1.000 mq, all’interno della quale il ristorante della sagra proporrà gustosi piatti della tradizione, ovviamente a base di patate, con un’allettante e variegata proposta gastronomica.


Assolutamente da provare il frico friulano, i pizzoccheri valtellinesi, gli gnocchi di patate e la pulenta de pòmm lazzatese. La gestione logistica informatizzata garantirà un servizio comodo, tale da consentire agli ospiti di ordinare direttamente seduti al proprio tavolo, senza fare code alle casse. Vi è anche la possibilità di prenotare via internet per garantirsi il posto nella serata prescelta: basterà collegarsi al sito web www.borgoinfesta.eu. Il ristorante aprirà per la cena, dal giovedì alla domenica, alle 19 e per il pranzo del sabato e della domenica alle 12.

Sagra della patata significa anche musica dal vivo e coinvolgenti concerti live: la serata di apertura, giovedì 29, vedrà sul palco la “Nord Sud Ovest Est Band” e il loro tributo ai mitici 883; venerdì 30 si esibirà il “King of Pop” con il suo coinvolgente tributo a Michael Jackson;
sabato 1 ottobre si cambia totalmente genere con gli “Opera III” e domenica 2 ottobre grande spettacolo con gli ”I Pop”, party show band a 360°. Domenica, alle 12, imperdibile il concerto con Michele Rodella, melodia e folklore. Dal 6 al 9 ottobre il ristorante in piazza riaprirà nelle medesime modalità e orari per l’attesissima prima edizione del “Festival del Vino”.

Oltre ai gustosi piatti in cui non mancheranno i sapori del vino, ci saranno proposte vinicole di altissima qualità e per tutte le tasche, in collaborazione con la celebre “Enoteca dei Fidel” di Lazzate dei F.lli Vago. A far da cornice all’evento, oltre ai tipici mercatini d’autunno,
il borgo ospiterà un viaggio attraverso la tradizione vinicola italiana dove i visitatori potranno acquistare un kit di degustazione che comprende calice, tasca porta calice e molteplici assaggi di vini italiani. Oltre ad assaggiare e degustare sarà possibile acquistare le bottiglie direttamente presso i vari stand. Anche al Festival del Vino non mancheranno gli spettacoli musicali serali alle 21.30: si parte il 6 ottobre con “Abba Show” (tributo agli Abba), si continua il 7 ottobre con “Amalo” (tributo a Renato Zero), a seguire l’8 ottobre c’è il ritorno a Lazzate della raffinata band “Alta Moda” e, dulcis in fundo, il 9 ottobre il tributo a Vasco Rossi con i “Blascover”. Domenica 9 ottobre sarà una giornata particolarmente ricca con la presenza in paese degli sbandieratori “Torre dei Germani” a partire dalle 15. Sarà come sempre anche una festa a misura di bambino: per loro grande animazione il sabato e la domenica con giostrine e gonfiabili.

Da non perdere, inoltre, i laboratori per l’infanzia in collaborazione con la biblioteca civica. Infine, spazio alla cultura con l’apertura serale straordinaria del Museo Etnografico della Civiltà Lazzatese. “Quello della sagra della patata è un atteso ritorno dopo tre anni difficili, quello del Festival del Vino un esordio che renderà Lazzate ancora più bella e invidiata da molti” ha dichiarato il sindaco Loredana Pizzi.

(foto d’archivio: una precedente edizione della sagra)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.