x

x

UBOLDO – SARONNO – Decine di auto in sosta lungo la SS 527 (ossia via Iv novembre) che hanno intasato non solo le banchine ma anche il benzinaio accanto al cavalcavia sull’Autolaghi, gli striscioni con slogan contro gli sgomberi e le forze dell’ordine e decine di ragazzi che a piedi percorrono via Novara verso lo scalo ferroviario. E’ stato questo il risveglio della zona al confine tra Saronno e Uboldo dove da ieri pomeriggio alle 16,30 era in corso l’occupazione dello stabilimento ex Lazzaroni.

L’invasione è stata realizzata dagli anarchici che fanno riferimento alla città di Saronno che, come in altre circostanze, hanno reso noto la location tramite i social all’ultimo minuto.

Dopo l’invasione è iniziata la musica che è proseguita fino alle prime ore del mattino. Quindi una lenta e progessiva uscita a partire dalle 6.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

7 Commenti

    • E cosa dovrebbe dire visto che sono sul territorio Uboldo che tra l’altro è governato dal centro destra?

    • Nn avete ancora capito che vanno dove si ha da lavorare e i cantieri nn proseguono??? Svegliatevi che c’è un mandante. Voi guardate al fatto e non al recente passato. Fateci caso… ovunque ci sono stati proposte di lavori cantieri ammodernamenti vari e il tutto è in fase di stallo….taaaaack arrivano i soliti , si occupa , si festeggia e un anno dopo cominciano i lavori.
      Svegliaaaa date la colpa a loro, ma sono loro che smuovono le acque! Ringraziateli o ringraziate il mandante!

  1. Almeno le auto sono state multate!?!? Un po’ di fastidio potete darlo anche a loro.!!Verifica assicurazione, revisione,bollo,usura gomme e cc ecc

  2. Visto i continui spropositi direi che sfortunatamente non c’è il suo di silenzio

  3. La dignità e la serietà delle persone si valutano anche da quello che vogliono esprimere e che pensano di comunicare.

Comments are closed.