sdr

MISINTO – Durante la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione della Sagra dell’uva di Misinto, che si terrà da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre, è stato dato un accenno su quale sarà il menù pensato per deliziare i partecipanti alla sagra, che si ricorda aver superato le 2000 presenze nella prima edizione del 2019.

Ad accennare quale sarà il menù e la tipologia di piatti che verranno proposti, è stata Paola Silva, che per conto della Federazione italiana cuochi dirigerà i numerosi volontari che si adopereranno nelle cucine di quello che sarà l’immenso tendone da 600 posti a sedere di Piazza Sandro Pertini.

Durante la presentazione, la chef ha dichiarato che verranno serviti “Tutti quei piatti della tradizione (…) che univano la famiglia davanti al focolare soprattutto la domenica (…), per questo abbiamo deciso come proposta culinaria di utilizzare solo ricette del territorio e prodotti dei fornitori del territorio”.

Tra i piatti proposti ci sarà la trippa, tipica del brianzolo, ci sarà pasta e fagioli, polenta con gorgonzola, derivante dalla tradizione contadina e i Pizzoccheri, i quali, seppur valtellinesi, verranno proposti a causa della massiccia produzione delle stesse materie prime sul territorio brianzolo. Durante la presentazione è stato più volte ribadito, sia da Paola Silva, sia dagli organizzatori dell’evento e dai membri dell’amministrazione comunale, quanto l’offrire un prodotto di qualità sia un punto fermo e imperativo del progetto che vede la realizzazione di questa sagra.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

30092022