x

x

SARONNO – “Per la seconda domenica consecutiva mi sono trovato chiuso in casa senza la possibilità di prendere l’auto. Ieri via Genova era chiusa da un auto messa di traverso in mezzo alla strada e voglio pensare che in caso di emergenza ci fosse qualcuno in grado di spostarla in pochi minuti. Ma davvero non c’è un modo migliore per chiudere la via d’accesso alla strada centrale di Saronno? Davvero non è possibile fare un po’ più di informazione per i residenti del centro? Magari con gli orari precisi di chiusura in modo da portersi organizzare un po’ meglio”.

E’ lo sfogo, inviato alla redazione de ilSaronno, di un residente nel centro storico chiuso nella giornata di ieri per l‘iniziativa Idee in corso. Per permettere ai gazebo di una trentina di associazioni culturali e sociali di presentare le proprie attività in centro è stata bloccata la circolazione delle auto tra corso Italia e piazza Portici. Stessa situazione domenica scorsa, 25 settembre, per la corsa podistica Strasaronno che ha visto la presenza di 1700 persone.

“E’ chiaro che abitando in centro bisogna essere pronti a gestire queste situazioni – spiega una giovane mamma – ma sarebbe utile che ci fosse un po’ di attenzione anche per i residenti con comunicazioni ad hoc e precise in modo da darci l’opportunità di essere pronti ed organizzati”. E c’è anche la richiesta di studiare nuove modalità di chiusura: “Visto che gli eventi in centro sono frequenti – conclude – magari sarebbe il caso di pensare ad una nuova modalità per bloccare le strade perchè le auto per quanto con un cartello con il logo del comune danno un’immagine di approssimazione e provvisorietà che non ispira certo ordine e sicurezza”.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

16 Commenti

  1. L’informazione è quella di piantare li anche alla domenica di usare la macchina per uscire in città ci sono le BICICLETTE che fanno bene anche alla salute; dobbiamo fare come l’Olanda che di auto non ne circola PIÙ ma SOLO BICICLETTE altrimenti il COVID-19 ce l’ho possiamo tenere addosso

  2. Il residente del centro sbadato che non si ricorda degli eventi classici di Saronno e si lamenta con il giornale.

  3. Guardi anche nella magnifica Ceriano ieri se si doveva spostare da ovest a est doveva andare a Cogliate o a Solaro , risultato sono arrivata 20 minuti dopo al lavoro perché alle 7.45 era tutto chiuso x delle bancarelle , che non vendevano xchè non c’era nessuno , informazione zero ., tutto il mondo è paese .

  4. Sembrerebbe un paradosso ma potrebbe essere un modo per valutare meglio l’utilizzo della zona ZTL rendendola per le tante manifestazioni ( qualcuno si lamentava che a Saronno non di svolgeva nulla) accessibile solo pedonale o in bici.

  5. Lamentele per la mancata notte bianca, non si fanno eventi città morta. .. adesso troppi eventi… Lamentarsi, sport nazionale

  6. Hai comprato casa in centro? Il suolo è pubblico e in centro si fanno gli eventi. Dovevate pensarci prima , prima la città, poi i privati

  7. E te pareva! Dopo tonnellate di lamentele perché non c’erano eventi, adesso arrivano puntuali le lamentele dei residenti. Per la gioia degli oppositori a prescindere, non deve mai andare bene niente.

  8. Sono assolutamente d’accordo. È assurdo chiudere in casa i cittadini senza alcun avviso. Preciso anche che nessuno era nei pressi dell’auto.
    Complimenti vivissimi all’amministrazione

  9. Ma se ne acessero di piu’ di eventi!!!!
    Ci sono gli avvisi messi ovunque e gli eventi sono pubblicizzati perfino sulla stampa locale.
    Se vuole una citta’ morta tutta auto e cemento, si traferisca!

  10. Quanto vorrei che uno di questi lamentosi a prescindere provassero per un giorno a sedere sulla poltrona di un sindaco (uno qualsiasi a prescindere dal “colore”). Sparare sui sindaci sembra nuovo passatempo nazionale

  11. ben vengano gli eventi. Qua non mi pare si stiano contestando gli eventi ma il mettere di traverso delle auto non riconducibili a dei proprietari definiti (come magari potrebbero essere le auto della polizia locale) per sbarrare la strada. Rientra anche questo nel famigerato piano sicurezza? Come ad esempio il rallentare un eventuale intervento di mezzi di soccorso? O come impedire ad una persona residente in ztl di recarsi al lavoro con la propria auto? A me sembra una gestione davvero rischiosa…ma taccio in quanto non mi occupo di sicurezza di eventi

  12. maquesto sito a chi è in mano? hanno passato l’estate a pubblicare che non c’erano eventi a Saronno e adesso titolano prigionieri degli eventi. pazzesco

  13. Concordo
    Mesi fa addirittura un cartello con solo “divieto di sosta” ed invece era anche divieto di transito.
    Non si contano i disagi…quando spesso basterebbe migliorare la comunicazione e l’organizzazione in punti diversi della città (ne godrebbero anche pe periferie…)

  14. A me lascia perplesso pensare che alcuni residenti del centro si lamentino su questo giornale, che quindi leggono, ma non considerino l’informazione data da questo stesso giornale sugli eventi e non prendano le normali misure pre-evento per non restare bloccati in casa.

Comments are closed.