x

x

SARONNO – La sezione della Lega di Saronno “ringrazia tutti i soci ordinari militanti della provincia di Varese per la grande partecipazione all’assemblea dei militanti”: lo si legge in una nota del Carroccio, in relazione all’appuntamento che si è svolto ieri sera all’auditorium “Aldo Moro” di viale Santuario, presenti 250 attivisti.

Dicono dalla Lega di Saronno: “Un grazie particolare va al nostro segretario federale Matteo Salvini, al commissario provinciale Stefano Gualandris, al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, ai parlamentari Stefano Candiani, Maria Cristina Cantù, Giancarlo Giorgetti, Massimiliano Romeo, Eugenio Zoffili, alla europarlamentare Isabella Tovaglieri, ai consiglieri regionali Marco Colombo, Francesca Brianza ed Emanuele Monti”. Evento dunque ben riuscito, grazie all’organizzazione dei leghisti saronnesi. “La città di Saronno torna centrale nella politica nazionale grazie alla Lega. L’assemblea della Lega è andata ottimamente” rimarcano i leghisti.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

(foto: alcuni momenti della serata)

07102022

9 Commenti

  1. Dal Viminale al ministero per la famiglia, come fare passare una stroncatura in un successo….. Visto i risultati elettorali direi che sempre meno se la bevono

  2. Si si ri-partite da Saronno. Soprattutto partite i saronnesi vi hanno già dato il foglio di via

  3. C’era pure Emanuele Monti?
    Adesso capisco perché la riunione era a porte chiuse!

  4. L’ostentata sicurezza delle porte chiuse e la partecipazione riservata ai soli iscritti (fedelissimi???) la dice lunga sui temi trattati per definire un successo un incontro finalizzato alla resa dei conti. La prossima campagna elettorale per le Regionali sarà il vero banco di prova per avere la conferma della spirale negativa leghista dei consensi e decidere di cambiare il capitano. Il contentino ministeriale non risolleverà l’umore e la credibilità.

  5. la lega e i leghisti saronnesi tornano al centro della politica delle parole inutili e vuote

Comments are closed.