CESANO MADERNO – Al termine delle indagini condotte dai carabinieri della Sezione operativa della Compagnia carabinieri di Seregno, la procura di Monza ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di un 30enne residente a Milano, pregiudicato per diversi reati tra cui porto illegale di armi, attualmente detenuto alla casa circondariale di Milano San Vittore, il quale si sarebbe reso responsabile due rapine nonché del tentativo di una terza commesse in Brianza nei mesi giugno, luglio e settembre dello scorso anno.
I tre episodi sono accomunati dallo stesso modus operandi ossia la “truffa dello specchietto”, tecnica con la quale l’uomo approcciava le vittime per costringerle anche con l’uso della forza a consegnargli denaro.
L’uomo, infatti, agiva sempre a bordo di uno scooter Yamaha T-Max di colore grigio con la targa riportante caratteri alfanumerici contraffatti. Dopo aver simulato un sinistro stradale con le vittime, tentava di ottenere denaro contante e poi, se si opponevano, le aggrediva per impossessarsi di denaro o altri beni di valore (orologi).

Tra le rapine quella del 30 giugno 2021, a Cesano Maderno, il 30enne dopo aver simulato un incidente stradale con l’autovettura condotta da un ultrasessantacinquenne e averlo convinto a redigere la constatazione amichevole lo aveva afferrato da dietro per il collo e puntando sulla schiena della vittima un oggetto in metallo si è fatto consegnarel’orologio marca “Rolex” del valore di circa 8 mila euro.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn