SARONNO – La protesta degli studenti dell’Itc Zappa per il freddo in aula: ieri sono rimasti fuori dalla scuola, dentro spesso il riscaldamento non funziona o funziona solo parzialmente.

Tempi di percorrenza quasi raddoppiati, vetture che procedono a passo d’uomo, code e rallentamenti all’interno della città e anche sulle tangenzialine esterne. Per l’ennesima volta la mattina di pioggia si è trasformata di un’odissea di traffico per gli automobilisti saronnesi e quelli che attraversano la città degli amaretti.

“È davvero un esempio di alta qualità del Made in Italy. C’è qualcuno nel mondo industriale lombardo che sostiene che i mobili italiani siano apprezzati per la qualità delle cerniere che reggono nel tempo. Per più di novant’anni quest’eccellenza è stata fatta a Saronno, nell’edificio che in questi giorni è stato demolito”. Sono le parole di Giuseppe Nigro, storico saronnese e direttore del Mils, che riassume l’eccellenza della Borsani cerniere storico nome dell’industria saronnese che per lungo tempo ha avuto sede in via Volta nelle stabile negli ultimi giorni al centro di una demolizione.

Torna “Tutti in carrozza” l’iniziativa che trasporterà i cittadini nel centro di Saronno a bordo di un trenino finanziato dal Duc con il contributo di Enrico Cantù assicurazioni mail sponsor dell’iniziativa.

23112022