x

x

ROVELLO PORRO – Si è conclusa domenica 20 novembre la mostra di Francesco Faina, dal titolo “pesci di acqua colorata”, che ha occupato le sale del Centro Civico di Rovello Porro. Ad animare l’inaugurazione, avvenuta sabato 19, gli attori Chiara Angaroni, Simone Giarratana e Antonio Siciliani, che hanno dato vita ad un reading sul tema del gioco.
L’artista ha esposto 25 acquarelli basati sul calembour. Il calembour non è altro che un gioco di parole. Francesco Faina ha giocato con i pesci: acciuga capelli, carpione del mondo, Luccio a San Siro – per citarne alcuni.

“Francesco Faina – scrive la scrittrice Paola Mastrocola – è un pittore che si serve anche delle parole, per giocare con le immagini. E spinge noi che guardiamo incuriositi le sue opere, nell’allegro abisso del gioco, che scardina le porte, sfalda i muri, emanda in frantumi la composta e logicissima rigidità del reale. Fare calembour non è solo giocare: è spostarsi. Andare altrove, salutare tutti e abitare altri mondi, non so dire quali ma di certo non questo.”


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

23112022

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.