SARONNO – L’assessore alla Mobilità Franco Casali l’aveva annunciato qualche giorno fa in conferenza stampa ed effettivamente l’iter burocratico prosegue a grandi passi. A gennaio sarà aperto il cantiere per quella che l’esponente della Giunta chiama via Roma2 ossia la creazione della ciclabile nel secondo tratto dell’arteria.

Il progetto è realizzato nell’ambito del finanziamento per la ciclometropolitana ma è stato completamente disegnato dall’attuale Amministrazione che, come rimarcato più volte da Casali, ha preferito un’opera diversa meno impattante sulla città.

L’inizio del cantiere è previsto per il 7 gennaio quando sono previste modifiche dalla circolazione.

Via Roma (nel tratto compreso tra via Miola e via Cattaneo) sarà area di cantiere ove vigerà un senso unico di marcia in direzione centro città. Il traffico veicolare in direzione Solaro verrà deviato sull’asse via Piave/viale Lombardia mentre quello in direzione via Roma/Vecchia per Solaro verràdeviato in via Miola/Parini/Cattaneo.

Ovviamente contestualmente all’apertura del cantiere saranno posizionati segnali di deviazione alle intersezioni stradali Roma/Piave, Miola/Parini, Parini/Cattaneo. I bus urbani ed extraurbani saranno deviati su percorsi alternativi che saranno comunicati dalla ditta concessionaria del servizio all’utenza, al capolinea ed alle fermate, con indicazione di fermate soppresse e nuove fermate sostitutive.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su 
https://t.me/ilsaronnobn
C’è anche la newsletter: clicca qui per info e iscrizione

4 Commenti

  1. speriamo non abbattano altri alberi e facciano una corsia ciclabile, non una pista piena di foglie pericolose

  2. Ma una domanda, Quando si riasfaltera’, si risistemerà la sede stradale e la pista ciclabile gia esistente dalla rotonda dell’Agip fino a via Guaragna? O vogliamo fare come a Roma e aspettare che qualche motociclista o scooterista ci lasci le penne per colpa delle buche e solchi nel manto stradale

  3. più che meno impattante la definirei inutile oltre che un dispendio di soldi pubblici. Sicuramente la fervida mente dell’assessore casali avrà partorito l’idea di eliminare altri parcheggi, tanto a cosa servono i parcheggi quando si é fissati con la bicicletta.
    Sono proprio curioso di verificare quanto verrà utilizzato questo tratto di pista ciclabile.
    casali ha mai pensato di fare i conti di quanti utenti usano la bicicletta rispetto a quanti usano l’auto e che hanno necessità poi di parcheggiarla ?? continuate ad eliminare parcheggi mi raccomando !!!!!

Comments are closed.