SOLARO – In occasione del Giorno della Memoria l’Amministrazione Comunale di Solaro insieme alle associazioni del territorio ed all’Istituto Comprensivo Regina Elena ha organizzato, per la cittadinanza, due giorni di iniziative per narrare, riflettere e non dimenticare. Le celebrazioni della ricorrenza internazionale per fare memoria delle vittime dell’Olocausto prevedono due momenti di comunità, tra venerdì 27 gennaio e sabato 28. Si comincia con “Solaro non dimentica”: insieme a Maps, gruppo fotografico Cogli l’attimo, Anpi sezione di Solaro e istituto comprensivo Regina Elena, l’Amministrazione Comunale propone per venerdì alle 21 nella sala grande del centro sociale di via Drizza un’esposizione di parole, musica e immagini aperta dai discorsi istituzionali, con letture a cura delle associazioni, i video del gruppo fotografico e l’allestimento del Maps. A conclusione della manifestazione si terrà la Fiaccolata della memoria fino al monumento ai Caduti di tutte le guerre.

Sabato alle 21 invece, nelle sale del Polo di Comunità di piazza Cadorna la sezione di Solaro di Anpi propone lo spettacolo teatrale a cura della compagnia “Guitti e Cantastorie” intitolato “Solo una valigia”. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio Cultura del Comune di Solaro al numero 0296984238 oppure scrivere a [email protected].
 
Dice Monica Beretta, assessore comunale alla Cultura (a sinistra, col sindaco Nilde Moretti): “Il Giorno della Memoria, che si celebra il 27 gennaio, non ci impone solamente di ricordare i milioni di morti, i lutti e le sofferenze di tante vittime innocenti, tra cui molti italiani ed europei. Ma ci invita a combattere e prevenire ogni germe di razzismo, antisemitismo, discriminazione e intolleranza. Pertanto, questo giorno non vuole essere una semplice ricorrenza che si ripete di anno in anno, ma è anche e soprattutto un impegno per il futuro. A partire dai banchi di scuola. Perché la conoscenza e l’educazione rivestono un ruolo fondamentale nel promuovere una società giusta e solidale. E dopo questi anni di pandemia ritorniamo quest’anno in presenza con una “Solaro” coesa che non dimentica ciò che è stato e si impegna contro l’indifferenza”.

24012023

3 Commenti

  1. Quella del 27 è stata una giornata indimenticabile.
    Una grande opportunità per riflettere, meditare e ricordare
    Complimenti a tutti coloro che hanno organizzato.
    Meravigliosi gli alunni e gli insegnanti della scuola di Solaro

  2. I docenti musicisti, il tenore e il della scuola di Solaro sono una grande risorsa per tutta la comunità solarese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.