SARONNO – Comunicato congiunto del centrodestra, a Saronno all’opposizione e che fa sapere che non garantiranno nessun appoggio “esterno” alla coalizione civici-Pd che dopo l’uscita del consigliere Giuseppe Calderazzo, ora indipendente, potrebbe non avere più la maggioranza.

Le segreterie e i capigruppo di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega Lombarda di Saronno si sono trovati per discutere la situazione del Comune.
Riteniamo che gli attuali amministratori di centro sinistra debbano dimostrare responsabilità verso la città e lasciarci tornare al voto. La città ha bisogno di investimenti. Bisogna fare in fretta per presentare progetti per ricevere i soldi del Pnrr ed alla città serve un’amministrazione decisa e concludente.

La città ha bisogno di essere amministrata in modo chiaro ed attualmente ciò risulta impossibile a causa delle troppe voci che vogliono avere parte in causa.

Chi chiede aiuto e collaborazione pensando che qualche consigliere di minoranza possa astenersi o non presentarsi dovrebbe invece dimostrare la propria responsabilità staccando la spina e facendo smettere questa sofferenza per la città. Nessun appoggio esterno da parte di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega Lombarda sarà dato a questa amministrazione a cominciare dal voto sul bilancio. Non contribuiamo a prolungare l’agonia di questa amministrazione. Noi siamo pronti a tornare ad amministrare la città in modo chiaro e deciso.
Giampiero Guaglianone, Fratelli d’Italia
Maria Assunta Miglino, Forza Italia
Angelo Veronesi, Lega Lombarda


Vuoi ricevere le principali notizie in tempo reale?

Su Whatsapp invia il messaggio notizie on al numero + 39 3202734048
Su Telegram cerca il canale @ilsaronnobn o clicca su https://t.me/ilsaronnobn
C’è anche la newsletter: clicca qui per info e iscrizione

25012023

22 Commenti

  1. Un comunicato congiunto dell’opposizione ambiguo tendenzioso e fuorviante che dimostra mancanza di rispetto per una Giunta operativa e funzionante. Puntellare la fuoriuscita dal proprio partito di un Consigliere Comunale a sostegno di una battaglia politica dimostra la pochezza politica e il poco interesse per la città e per i suoi cittadini. Lavorare per gli altri non sono prerogative di questa opposizione.

  2. Dopo aver sfasciato la coalizione si riducono a chiedere l’appoggio della Destra? Non c’è limite al peggio pur di sopravvivere

  3. Strano e fuorviante titolo, per questo articolo: “Crisi politica a Saronno”. Sono all’antica, leggendo un titolo simile penso che tutto sia pronto per andare a elezioni: una Giunta che si dimette, campagna elettorale, un Consiglio Comunale chiuso per ferie. Invece, ohibò. Solo un comunicato di tre forze politiche di opposizione che invitano i propri consiglieri a non sostenere l’Amministrazione in carica.
    Mi sa che han ragione quelli che dicono che … c’è chi è caccia di click

    • Ha ragione Preti. Non c’è crisi di maggioranza. Alla fine nelle ultime riunioni si è parlato di fare moral suasion su Calderazzo per convincerlo a sostenere il sindaco. Si è parlato di dimissioni. Di ricatti a cui sottostare… forse crisi è poco!

      • Non definiamola crisi per cortesia, è un fact checking della maggioranza. Chi parla di crisi strumentalizza una normale dialettica politica

    • In Italiano Maggioranza vuol dire più della metà….
      Airoldi ha meno della metà….
      Quindi di fatto non è maggioranza , non ci vuole un genio a capirlo….

  4. Per gli amanti degli inciuci in maggioranza: scordatevi mani tesw o salvagenti di emergenza in nome della responsabilità

  5. ma chi mai vuole i vostri voti? teneteveli. vediamo già come state sgovernando il paese. figuriamoci se per disgrazia doveste ritornare

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.