SARONNO – “È notizia di ieri il fantomatico attacco nei confronti del sindaco Augusto Airoldi che, a suo dire, è stato costretto a respingere quella che ha definito una irruzione da parte di due delegati del comitato in difesa dell’ospedale. Questi ultimi, a sentire il primo cittadino, sembrerebbe si siano introdotti senza preavviso nella sua stanza”.

Inizia così la nota di Forza Italia sulla vicenda della consegna senza appuntamento della lettera del comitato “Il Saronnese per l’ospedale e la sanità pubblica”.

Che il sindaco abbia perso la pazienza in maniera immotivata con i due delegati del comitato che in realtà avevano bussato e avevano ottenuto il permesso di entrare volendo soltanto consegnargli brevi manu una lettera inerente osservazioni sulla situazione dell’ospedale che avrebbero poi protocollato, è un dato di fatto. Quanto raccontato poi in radio dal primo cittadino su come si siano svolti i fatti è stato smentito dalle testimonianze dei presenti e da alcune foto.

Ma ciò che risulta oltremodo sconcertante e assolutamente ingiustificato è il commento di quanto accaduto e i termini utilizzati dal primo cittadino che ha affermato che la sedicente irruzione avesse caratteristiche e modalità legata al “fascismo, brigate rosse e mafie”.

Forza Italia ritiene che quanto dichiarato dal sindaco Airoldi sia di una gravità assoluta e sia inaccettabile che a pronunciare tali accuse nei confronti di cittadini membri di un comitato sia il primo cittadino che evidentemente vacilla nel suo ruolo e si mostra inadeguato a ricoprirlo.

(foto un momento della consegna)


Vuoi ricevere le principali notizie in tempo reale?

Su Whatsapp invia il messaggio “notizie on” al numero + 39 3202734048
Su Telegram cerca il canale @ilsaronnobn o clicca su 
https://t.me/ilsaronnobn
C’è anche la newsletter: clicca qui per info e iscrizione

11 Commenti

  1. Lo stato in cui versa l’Ospedale di Saronno è in buona parte merito (colpa) anche vostra di FI, visto che governate Regione Lombardia!!!
    Per il resto se vuoi consegnare una missiva o incontrare il Sindaco, a Saronno come in ogni comune d’Italia c’è un protocollo. Chi pensa di fare “il bello irrompendo in ufficio” si sta solo comportando da esaltato!

  2. Che Airoldi sia inadeguato a svolgere le funzioni di sindaco lo si sapeva fin dall’inizio: ma i saronnesi hanno pensato di scegliere il meno peggio.
    Adesso però tutte le inadeguatezza vengono a galla e il meno peggio si è rivelato il peggiore di tutti.
    SOLUZIONE: Airoldi chieda scusa e presenti irrevocabili dimissioni.
    SOLUZIONE ALTERNATIVA: intervenga Cataneo e al prossimo consiglio comunale il PD tolga la fiducia ad Airoldi.

  3. I “cittadini” che bussano alla porta non si portano dietro giornalisti e fotografi. Il Sindaco ha (giustificatamente) perso un po’ la brocca per questo modo di fare irrispettoso del suo ruolo e della sua persona. C’è un altro comitato per l’ospedale a Saronno, ha modi urbani, fa proposte e non si è, come questi, montato la testa. E mi risulta che molti suoi esponenti sono vicini a voi di FI e/o centro destra. E voi di FI siete vicini ad Attack? Questa è una novità!!

  4. Questa vicenda fa schifo sotto tutti i punti di vista e con sé tutti gli interpreti che si stanno esprimendo a riguardo strumentalizzando una tematica così delicata come l’ospedale che dovrebbe vedere tutti dalla stessa parte ed invece sta diventando lo spunto per un gioco al massacro. Che vergogna

  5. Sono un elettore di Centro Destra e conosco le persone partecipanti del Comitato. Non le frequento, non condivido spesso i loro metodi ma è ad ogni modo irriguardoso accostarli a brigatisti, mafiosi, terroristi. Oltretutto rappresentano molti cittadini e andrebbero quanto meno ricevuti ed ascoltati

  6. I cittadini chiedono al Sindaco di uscire dalla torre d’avorio e unirsi alla lotta per l’Ospedale, non riesce a capirlo!

    • Sai che novità ! Ilsaronno che censura i commenti, anche quelli in linea con la policy

Comments are closed.