SARONNO – Grande emozione stamattina alla scuola elementare Gianni Rodari del quartiere Prealpi per l’inaugurazione della nuova serra realizzata nel cortile dell’istituto di via Toti grazie a fondi dell’Unione Europa. Autorità presenti il direttore dell’istituto comprensivo Ignoto Milito Anna Maria Rossato, i vertici del consiglio d’istituto e l’ex assessore Maria Elena Pellicciotta.

“E’ un progetto – ha spiegato la dirigente Rossato – a cui hanno partecipato davvero tante persone: insegnanti, docenti, bambini e anche tanti nonni e genitori e quindi abbiamo deciso di presentarlo in un momento di festa tutti insieme”.

Così dalle 10 è iniziata la cerimonia con un canto di benvenuto del coro della scuola. Quindi i bimbi di quarta hanno raccontato la loro esperienza nell’orto scolastico dalla semina alla pulizia con “nonno Luciano”. Il loro intervento si è concluso con la consegna di un quadernino personalizzato, con tanto di copertina ed etichetta del nome ad ogni bimbo di terza che prenderà in consegna orto e serra.

“La serra – hanno spiegato le insegnati – sarà un modo importante per portare avanti l’esperienza dell’orto quindi la possibilità di toccare con mano la terra, lavorarla e raccoglierne i frutti durante tutte le stagioni”.

Dopo il taglio del nastro spazio alle visite della scuola, con la possibilità di vedere l’atelier di scienze con microscopi e maxi schermi, agli stand dei genitori che con torte, fiori e i gadget #WonderRodari hanno raccolto fondi per arricchire l’allestimento della serra.

20102018