Anna Cinelli (psi)SARONNO – “Ringraziamo gli elettori che hanno apprezzato il progetto di Saronno Bene Comune, anche se dobbiamo essere franchi e ammettere che il risulato è stato inferiore alle attese”.

Inizia così la nota con il commento del risultato elettorale firmata da Anna Cinelli per Saronno Bene Comune.

“Gli elementi più sconcertanti di questa campagna elettorale sono stati però, a nostro parere, il basso numero di votanti e la dispersione dei voti su liste e candidati sindaci che non hanno radicamento in città e che, lungi dal rappresentare una novità sulla scena politica, rappresentano invece ideologie e progetti di società che ritenevamo ormai relegati alla nostalgia di pochi.

Ci batteremo con convinzione perchè al ballottaggio vinca Francesco Licata e rivolgiamo fin da ora un appello a tutti gli elettori di Saronno perchè riflettano seriamente sui rischi di una deriva populista e antidemocratica.

I problemi di una città come Saronno vanno affrontati con serietà, competenza e responsabilità. La demagogia è solo un’evasione dalla democrazia, dannosa quanto se non più dell’evasione fiscale. Ne beneficiano in pochi a danno di molti. Rinnoviamo quindi l’invito ai saronnesi per un voto responsabile al secondo turno”

01062015

5 Commenti

  1. La Cinelli è preoccupata per l’assessorato promesso, e quindi non fa altro che sparare contro la sinistra… Fedele alle consegne del PD.
    L’unico vero responsabile dell’avanzata della Lega e dei neofascisti è il PD che ha rottamato la coalizione di centro sinistra a due mesi dal voto… Licata non costituisce una valida alternativa alla lega.
    Si va al mare.

  2. Ma questa signora di cosa parla??? Ha governato per 5 anni e ancora viene a dire che bisogna fare tavoli e tavolini……. MA BASTA!!!

  3. Se avete dimezzato i voti dovete solo ringraziare il vostro assessore uscente ( siete sicuri che e’ uscente?). Non ha avuto neanche il coraggio di candidarsi per sottoporsi al giudizio dei cittadini . Vergogna.
    Con il 31 maggio l’esperienza dei socialisti e’ conclusa per sempre. Anche se vi daranno un assessorato senza consiglieri dovrete solo ubbidire senza mai porre problemi. Sarebbe meglio e corretto rinunciare

  4. già l’idea di cambiare nome ve la deve avere suggerito un genio della politica…ancora più grave avere assecondato l’azzardo del PD che sognava di arrivare da solo al 40% (e si è visto come è finita)

  5. Il messaggio politico che vuole trasmettere l’esponente politico Anna Cinelli sarebbe a dir poco drammatico, non si sono ancora resi conto che ormai la demagogia non funziona piu’, le parole ”deriva populista ed antidemocratica ” oggi vanno sostituite con ”Pane e companatico” con maggior sicurezza per le strade ed altro de generis. Basta favole per bimbi.
    Francesco Maurizio Mulino

Comments are closed.