x

x

Per fare shopping in maniera conveniente non è più necessario aspettare i saldi di fine stagione. È novembre infatti il mese giusto per portarsi avanti con lo shopping natalizio oppure per togliersi qualche sfizio in maniera conveniente. Molte aziende infatti propongono sconti che non si ripetono durante gli altri mesi dell’anno e mettono in promozione non solo le rimanenze di magazzino o quelle della stagione passata ma anche le collezioni attuali. Ma come ci si orienta in questa moltitudine di offerte proposte dalle aziende? Ecco una guida al Black Friday di quest’anno.

Che giorno è il Black Friday 2022?

Il Black Friday cade l’ultimo venerdì di novembre. Quest’anno il Black Friday sarà il 25 novembre 2022 mentre il 28 novembre arriverà il Cyber Monday.

In più, gli sconti per questa ricorrenza spesso non si limitano ad un solo giorno ma molte aziende decidono di prolungarli per tutta la settimana precedente all’ultimo venerdì di novembre e in alcuni casi fino al Cyber Monday.

Come nasce la ricorrenza del Black Friday?

Il Black Friday è una ricorrenza introdotta dagli Stati Uniti e cade l’ultimo venerdì di novembre ovvero il giorno dopo il Thaksgiving americano (giorno del Ringraziamento). I grandi magazzini statunitensi infatti erano soliti dare inizio allo shopping natalizio proprio in questo giorno, proponendo dei prezzi scontati per invogliare agli acquisti. Negli ultimi anni però questa giornata è arrivata anche in altri paesi, tra cui l’Italia, riscuotendo molto successo. È la tempistica infatti la chiave della buona riuscita di questo giorno. È vero che il Natale è quasi a un mese di distanza, ma si comincia già a pensare a cosa regalare ai propri cari, quindi quale migliore occasione di uno shopping scontatissimo. Con questa giornata quindi, le aziende sono riuscite a far arrivare delle entrate anche in un periodo in cui solitamente non si effettuano grandi acquisti. Durante il periodo delle offerte del Black Friday infatti, i centri commerciali hanno una grande affluenza e gli e-commerce ricevono centinaia di ordini.

Il primo Black Friday italiano

In Italia la prima azienda a proporre delle offerte per il periodo del Black Friday è stata la Apple che metteva in sconto i prodotti di punta di quel periodo, come ad esempio l’iPod Touch. Da quel momento, piano piano, sempre più aziende hanno cominciato a seguire questa ricorrenza e a proporre dei prezzi più convenienti anche in Italia, sia in negozio che online.

Come approfittare delle offerte Black Friday 2022

Per usufruire al meglio delle offerte proposte dalle aziende per il Periodo del Black Friday puoi seguire alcuni piccoli consigli che però ti aiuteranno a orientarti tra l’enorme quantità di sconti di quei giorni.

Registrati sui siti preferiti: molte aziende propongono l’accesso in anticipo agli sconti del Black Friday se ci si registra sui loro siti. Stesso discorso vale per la tessera fedeltà. Recati nel tuo negozio preferito, potresti avere subito accesso alle offerte senza dover necessariamente aspettare il 25 novembre.

Prepara il carrello online: se già da tempo hai individuato dei pezzi che vorresti acquistare allora aggiungili direttamente al carrello e aspetta che si aprano gli sconti. In questo modo sarai più veloce al momento dell’acquisto e non rischierai che i pantaloni che puntavi da tempo finiscano mentre cercavi di acquistarli.

Crea delle liste dei preferiti: in alternativa al carrello puoi anche creare delle liste di prodotti preferiti che ti permettono in maniera più rapida di effettuare gli acquisti. Puoi anche monitorare nei giorni precedenti al Black Friday la disponibilità di quei prodotti e sapere quindi se saranno ancora disponibili dopo l’inizio degli sconti. Con questo metodo non dovrai fare altro che cliccare su “acquista” e batterai tutti sul tempo.

Verifica i codici prodotto: se lo shopping online non fa per te ma allo stesso tempo non vuoi farti travolgere dal caos del negozio fisico allora puoi combinare le due attività. Scegli dallo shop online i prodotti che ti interessano salvando i codici che li identificano. Recati poi al negozio con questi codici e chiedi ai commessi le disponibilità e dove si trovano all’interno del negozio.

Attenzione ai codici sconto: molti siti non applicano gli sconti sui prodotti direttamente al carrello ma è necessario inserire dei codici sconto che applicheranno l’offerta. Nella fretta di acquistare infatti, potresti dimenticare di inserirli e quindi non usufruirai delle promozioni.

Accertati degli sconti: alcune volte lo sconto più alto su un prodotto non è quello offerto dai grandi marketplace ma lo stesso articolo, nel suo sito monomarca, potrebbe avere un prezzo minore. Il consiglio quindi è quello di verificare sempre se effettivamente convenga più acquistare dalle grandi piattaforme o dal sito specifico di quel brand.

Gli sconti del Black Friday si applicano su molte categorie di prodotti. Vediamo quali sono quelle più richieste e che ogni anno registrano più vendite.

Gli sconti del Black Friday 2022 su tecnologia, elettrodomestici e telefonia

La categoria tecnologica è la regina indiscussa degli sconti del Black Friday. Le aziende hi tech infatti sono quelle che propongono alcune delle promozioni più convenienti sul mercato in questo periodo dell’anno. Elettrodomestici, telefoni e prodotti tecnologici in generale sono gli articoli più attesi durante il Black Friday perché permettono di risparmiare gran parte del prezzo iniziale del prodotto. Per avere sempre gli ultimi aggiornamenti riguardo le offerte di questo ambito puoi consultare dei blog che trattano di tecnologia che sicuramente ti segnaleranno le offerte migliori del momento.

Le offerte del mondo della moda durante il Black Friday 2022

L’abbigliamento è l’altro grande settore che fa da padrone nel periodo degli sconti del Black Friday. Anche qui le offerte sono pazze e gli sconti arrivano anche al 70%. Ormai quasi tutti i brand di abbigliamento propongono il loro range di offerte e un discorso a parte va fatto anche per gli outlet che da anni fanno parte dei negozi che aderiscono al Black Friday. È il caso ad esempio dell’outlet di Castel Romano, località vicino Roma, che propone ulteriori sconti sui prezzi già ridotti. Quella degli outlet di moda è anche un’ottima occasione per accaparrarsi capi delle grandi firme a prezzi irripetibili.

Come risponde al Black Friday 2022 il mondo dell’arredamento e del design

Le aziende di mobili e oggetti di arredamento, non sono da meno in quanto a promozioni. Sia le aziende più grandi come Ikea e Leroy Merlin che quelle del made in Italy come Foppapedretti, offrono degli sconti per arredare o cambiare il look della propria cassa a prezzi più convenienti. Le iniziative però non riguardano solo il mobilio ma spesso si aspetta il Black Friday per acquistare degli oggetti decorativi che completino il look della casa. Due siti di spicco in questo ambito sono Adm Home Decoration che propone in sconto anche le sue sculture in resina oppure Westwing che ha proposto delle offerte sui brand più di successo sulla piattaforma.

Non solo prodotti: il Black Friday è anche sui servizi

Il Black Friday può essere un momento per iniziare quel corso che volevi fare da tempo pagandolo ad un prezzo più conveniente. Molte piattaforme di e-learning come Udemy, Coursera o Babbel hanno offerto degli sconti sui loro corsi utili per imparare una nuova lingua, muovere i primi passi in alcuni ambiti tecnologici o imparare la post produzione fotografica. Anche un corso può essere una valida opzione per un regalo di Natale.

Il rovescio della medaglia del Black Friday

Come il periodo dei saldi, anche il Black Friday andrebbe affrontato con consapevolezza. Promozioni e sconti infatti non significano necessariamente acquisti. Prima di portarci a casa un nuovo oggetto è bene pensare all’uso che se ne potrebbe fare e se realmente potremmo sfruttarlo al meglio. A questo proposito alcune aziende hanno deciso di schierarsi contro questa ricorrenza rispondendo con il Green Friday, un momento di riflessione per pensare a quanto il consumismo sfrenato e la produzione massiva siano fenomeni che facciano male al nostro pianeta. Uno degli ambiti che va tenuto più sotto controllo è quello dell’abbigliamento. Infatti, la fast fashion, ovvero l’industria che produce capi di abbigliamento di scarsa qualità e quindi poco duraturi nel tempo, sta creando sempre più disagi sia in fatto di inquinamento che di attenzione alle condizioni lavorative dei lavoratori. Il consiglio è quindi quello di comprare meno ma meglio e quindi di acquistare capi che siano durevoli nel tempo che non debbano essere rimpiazzati dopo pochi mesi dal loro acquisto.

In alternativa, negli ultimi anni, sono nate anche molte piattaforme che permettono di acquistare abiti usati e a volte che presentano ancora il cartellino. Parliamo di Vinted e Depop che offrono capi per tutte le tasche e propongono un modello di economia antispreco. Altro sito interessante è sicuramente Vestiaire Collective che offre molti brand di alta moda con pezzi usati a prezzi ridotti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.