SARONNO – Scattano le denunce per gli studenti che questa mattina hanno preso parte alla manifestazione contro la riforma della scuola che si è svolta a Saronno.

A finire nei guai è stato innanzitutto il sedicenne studente dell’Ipsia Parma bloccato attorno alle 11 nei pressi del Santuario, al termine del corteo. La questura di Varese gli contesta una sfilza di reati: porto di oggetti atti ad offendere, resistenza a pubblico ufficiale, falsa attestazione sulle proprie generalità, interruzione di pubblico servizio (con riferimento ai momenti in cui il corteo ha raggiunto la stazione ferroviaria). E’ stato denunciato a piede libero ed alle 13.30 è stato riconsegnato ai genitori. E’ un italiano, residenti nell’hinterland.

In un comunicato stampa viene precisato che in possesso del giovane, e cioè nel suo zainetto, sono stati trovati un bastone di legno, una maschera antigas-antipolvere, un cacciavite, un passamontagna, una bandiera di tela con le scritte “Acab” e “Stop control”.

Al vaglio la posizione di diversi altri partecipanti alla manifestazione, rischiano anch’essi di essere deferiti per interruzione di pubblico servizio.

05/12/12

5 Commenti

Comments are closed.