Federico Russo forza nuovaSARONNO – E’ Federico Russo, a rispondere alle domande dello speciale de IlSaronno per Forza nuova che ha già annunciato la sua presenza alle prossime Amministrative proprio con la candidatura a sindaco di Russo.

Abbiamo fatto tre domande, semplici e molto aperte, a tutti i gruppi consiliare per fare un bilancio dell’anno appena passato e iniziare a guardare a quello che arriverà.

1. bilancio dell’anno appena trascorso e degli ultimi 5 anni di Amministrazione ed opposizione
2. identikit del candidato sindaco ideale
3. le tre priorità della città di Saronno

1. Direi che è stata una pessima Amministrazione su tutti i fronti: dai diritti mancati agli italiani, alla viabilità (basti citare la decisione di mettere il limite a 30 chilometri all’ora in tutta la città anzichè solo nelle aree critiche). Pessima è stata anche l’ìopposizione che non solo con gli errori del passato ha consegnato la città alla maggioranza del sindaco Luciano Porro ma non ha mai reso participi i cittadini di quanto stava accandendo dentro il Comune. E’ venuta meno a tutti i suoi compiti.

2. Il prossimo sindaco di Saronno dovrà avere innanzitutto il coraggio di prendere decisioni difficili ma necessarie per la rinascita della città. Per esempio l’uscita dal Patto di stabilità così come applicato ora ossia un meccanismo non premia i comuni virtuosi e non obbliga quelli che hanno sperperato risorse a rientrare dei propri deficit. Io in qualità di candidato sindaoc di Forza nuova sono l’espressione di un gruppo di lavoro che è pronto a rimboccarsi le maniche e a lavorare insieme per rispondere alle istanze dei cittadini saronnesi. Da questo punto di vista non possono che stigmatizzare realtà come Forza Italia che quest’anno a Saronno, come del resto successo l’anno scorso a Rescaldina finiranno per presentarsi con due candidati. Nella politica non ci dovrebbe essere spazio per chi antepone i personalismi al bene comune.

3. Le nostre priorità sono quelle che abbiamo portato avanti in questi mesi gazebi e presenza in città e che i saronnesi ci hanno già sentito presentare in più occasioni. Stiamo preparando il programma elettorale ma riassumendo potremmo dire tutela dei diritti degli italiani (dicendo basta all’eccessivo assistenzialismo che quest’Amministrazione ha portato avanti nei confronti degli immigrati) sicurezza (un’Amministrazione comunale, come dimostrano diverse realtà vicine, può fare molto usando la polizia locale (da impiegare non solo per fare multe ma anche attività di prevenzione e repressione e tenendo attivi i presidi presenti in città) ma anche istituendo il corpo degli osservatori volontari) il sociale con un impegno contro la precarietà e gli italiani che hanno bisogno un aiuto sul fronte della casa. Ovviamente stiamo elaborando progetti specifici anche sul fronte dell’ambiente a partire da una riqualificazione e recupero delle aree dismesse che veda l’Amministrazione fare da tramite e da garante tra le esigenze della città e della proprietà.

09012015

5 Commenti

Comments are closed.