6 - PH Edio Bison - pozzi2SARONNO – “Come abbiamo già detto subito dopo il voto di domenica, al ballottaggio andremo a votare perché chi rappresenta un partito ed una coalizione che attacca la Costituzione nata dalla Resistenza, che non riconosce i simboli dell’Italia democratica, che si allea in Italia ed in Europa con partiti espressioni della destra neofascista non diventi Sindaco della nostra città”

Inizia così la nota inviata da Sel per chiarire la propria posizione in merito al ballottaggio dopo l’assemblea in piazza che ha deciso niente apparentamenti”

“Abbiamo già espresso più volte un giudizio critico sul PD saronnese per la scelta che aveva fatto di non dare continuità alla maggioranza ed alle scelte dettate da autosufficienza (lo abbiamo ricordato anche nel comunicato di valutazione del voto). Così pure le scelte del Governo Renzi che hanno contribuito a fare un balzo in avanti alla Lega in queste elezioni. Ma pensiamo che la eventuale vittoria della Lega sia negativa per la nostra città.

Proprio perché riteniamo molto importanti i giorni che portano al ballottaggio abbiamo chiesto al Partito Democratico di fare un appello per convincere quelli che hanno votato ed i tanti che non hanno votato, appello in cui si richiamasse con forza i valori espressi dalla nostra Costituzione: questo invito è arrivato ma riteniamo fosse necessaria una maggiore convinzione, con l’indicazione di alcuni impegni in questa direzione; nulla di questo era presente nello stesso appello.

L’alto numero di cittadini che non sono andati al voto al primo turno ci preoccupa perché è un segno di distacco dalle istituzioni democratiche: certo che, in presenza di un disagio diffuso verso la politica, gli appelli possano contare poco.

Comunque pensiamo non siano inutili: non possiamo accettare l’idea che migliaia di saronnesi stiano alla finestra a vedere quanto viene deciso anche per loro.

Per questo pensiamo che oggi invitare a contrastare le spinte antidemocratiche sia obiettivo prioritario di tutti i democratici, quindi intendiamo farlo anche noi, rivolgendoci non solo a chi ci ha votato al primo turno.

Comunque dopo il voto, chiunque vinca questo ballottaggio, continueremo ad impegnarci per costruire una forte opposizione che costringa la futura amministrazione a confrontarsi con la partecipazione e gli interessi delle persone. In base a questa priorità daremo il nostro contributo alla vita amministrativa della nostra città: faremo le nostre proposte, misureremo la nuova amministrazione su quello che è stato detto in questa campagna elettorale e, soprattutto, in base a quello che dirà e quello che farà”.

08062015

16 Commenti

  1. Pozzi non c’era bisogno di questo comunicato.
    Anche i bambini conoscevano già la vostra posizione e la scontata indicazione di non voto per la LEGA NORD.

  2. Ma chi vi vota??!! A questi micropartiti che non vota nessuno dovrebbero smetterla di dargli visibilità. A Saronno vogliamo solo la Lega. Lega non ti apparentare e vai avanti da sola, vincere e vinceremo!

  3. cioè evitate salga il PD che attacca la costituzione da almeno 2 anni, persino cercando di derogare il 138

  4. E poi siete voi antidemocratici, non tutelate i vostri cittadini, volete imporre le vostre regole, le vostre idee, la vostra falsa solidarietà MA LA GENTE LA PENSA DIVERSAMENTE, LA GENTE È STUFA DEI MAROCCHINI DELINQUENTI CHE SONO A SARONNO. NOI VOGLIAMO LA LEGA, ED È IL CASO CHE MANTENGANO LE PROMESSE, ALTRIMENTI SARÀ GUERRA CIVILE

  5. ancora con sta storia, la costituzione, l’antidemocrazia, bla bla bla … che muffa!
    bravo… vota per chi vuoi.

  6. S.E.L 2,42% a livello comunale…..
    rispetto le vostre idee, ma, silenzio per favore!!!!!!!
    Volete a tutti i costi far sembrare di essere determinanti. Forse una manciata di voti deciderà il sindaco, ma non saranno i vostri, saranno quelli dei cittadini saronnesi.

    • Noi non deteniamo voti (solo chi immagina una democrazia malata puà pensare di detenere voti e persone)
      Abbiamo espresso una opzione politica, male, in ritardo ma con la coscienza che dovevamo farlo, di fronte al trasformismo di molti. Abbiamo raccolto 386 consensi su quell’ipotesi.
      Oggi, senza nessun accordo con un PD che riteniamo in buona parte causa dell’avanzata delle destre, della frantumazione del centro sinistra, un partito di cui non condividiamo nulla, a partire dal perbenismo ipocrita della sua campagna elettorale… per coscienza democratica e fedeltà alla Costituzione esprimiamo il nostro voto contrario a qualsiasi forma di neofascismo di ritorno, perchè questo sono Doma nunch e Fratelli d’Italia, la nostra ferma opposizione alla Lega di Salvini evertsiva e xenofoba… Fosse anche un solo elettore a raccogliere questo nostro punto di vista, lo espimeremmo lo stesso, per dovere civico.

  7. Forse SEL parla del proprio programma elettorale che è fortemente anti costituzionale perchè contrario alla proprietà privata e contrario alla famiglia.

    • Si documenti, SEL non si è mai espressa contro la proprietà privata, ma per l’applicazione coerente dell’ art.42 della Costituzione.
      Non è contro la famiglia ma per il riconoscimento della libertà degli individui e dell’eguaglianza degli stessi al di là di ogni differenza di credo religioso, politico o di genere… Anche questo scritto nella Costituzione.

  8. irrecuperabili anche dopo il 1989 – si capiscono solo tra loro e vanno d’accordo solo con i centri sociali

  9. Ecco perche non bisogna votare PD. Non si rendono conto delle gravi lacune o peggio ignorano. Lunghi anni di mandato elettorale per Porro e chiede con un appello continuita’? Per SEL: state facendo un po di confusione, chi ledela Costituzione e’ il PD e voi del SEL lo sapete benissimo, chi ha recentemente modificato la Costituzione senza ne essere stato eletto dal Popolo senza fare Referendum. Doveva essere un Governo provvisorio dopo quello tecnico di Monti e politico di Letta, invece che transitorio e’ un Governo dittatoriale, cambia la Costituzione, le leggi le regole fregandosene degli altri. SEL si vergogni la sua astensione al Ballottaggio era cosa buona e giusta, il resto e’ solo cedere il passo ad altri ”valori”.
    non votate Licata al Ballottaggio perche’ perderete ancora (se non altro politicamente) meglio una sana opposizione che un inciucio da niente.
    Francesco Maurizio Mulino

    • Signor Mulino, non c’è inciucio, non c’è scambio di nulla, c’è opposizione di SEL a qualsiasi candidato vinca.
      C’è indicata una priorità antifascista per la fragilità del tessuto democratico cittadino, il grande astensionismo e i discorsi anti sistema come il suo, per la presnza con La lega di ben due formazioni dichiarfatamente neofasciste.
      Più chiaro di così…

  10. Ho ben capito la Vostra posizione ma siete in errore il tessuto democratico se e inteso nel piu’alto valore di democraticita’ e stato minato dal PD in questi anni di Governo cittadino all’insegna del Padronato non certo della democraticita’ ed il fatto stesso che SEL abbia presentato Liste autonoma evidenzia la realta’
    politica della sx Saronnese. Per onesta’ politica
    dire che uno sparuto numero di alleati della
    Lega siano un grave rischio neofascista mi
    sembra una forzatura. Personalmente vedo solo
    due riflessioni che abbiano un senso di onesta’
    politica: 1) dire apertamente di votare Licata PD
    a prescindere 2) fermo restante il fatto che SEL
    intende fare comunque una opposizione, di
    votare secondo il valore dei rispettivi
    Programmi elettorali dei partecipanti al
    Ballottaggio. Per quanto concerne il pensiero anti sistema e purtroppo obbligato dal fatto che nel nostro Paese il sistema mal funziona sia sotto il profilo democratico che sotto il profilo di qualita’ di vita dei cittadini. Molti Governi si sono alternati da dx e da sx e stendiamo un velo pietoso sul loro operato nei confronti della Nazione e degli Italiani e non.
    Francesco Maurizio Mulino

Comments are closed.