foto Francesco ImpariSARONNO – Il M5S Saronno rende nota la sua posizione in merito all’approvazione del Bilancio Consuntivo 2014, all’ordine del giorno del Consiglio Comunale del  27 luglio scorso.
“Il nostro consigliere Francesco Impari spiega con estrema chiarezza le ragioni che lo portano ad astenersi dal voto: “I fondi ai comuni sono ridotti e Saronno avrà pochissima autonomia di investimento, abbiamo trovato punti  su cui fare efficienza” spiega Impari che nel suo intervento  rende nota l’intenzione di fare chiarezza sui criteri secondo i quali saranno erogati i fondi (450.000 euro per gli anni 2013 2014 e 2015)  per il pagamento dei bonus ai dirigenti comunali.

Il consigliere chiede inoltre di porre l’attenzione sul lavoro svolto dalla Polizia comunale che presenta un divario tra le somme  accertate ( circa 473.000 euro per multe) e quelle realmente incassate (pari al  50% del totale). Dove sono finite le multe non riscosse??! A seguire il punto riguardante gli oneri derivanti da opere di urbanizzazione utilizzati dalla precedente giunta per mettere in pari il bilancio comunale. Su 950.000 euro del totale di entrate da cementificazione del Territorio ne sono stati usati 700.000 per il bilancio. “Per quanto riguarda l’area ex Cantoni – prosegue Impari nel suo intervento – chiediamo l’attuazione di una bonifica che avvenga sull’intera area prima del previsto piano attuativo per la costruzione”.

Per ultimo ma non per questo meno importante, il punto riguardante la richiesta di un maggiore impegno a negoziare l’accordo,  previsto nel 2018, sulle tariffe per la raccolta rifiuti – “che non devono gravare sulle spalle dei cittadini per un servizio che dovrebbe, al contrario, premiare i più attenti alla riciclata” – conclude il consigliere del M5S che dà voce  in questo modo al pensiero della forza politica che rappresenta e che, astenendosi dal voto, mantiene fede a quella coerenza che non basa sul dovere istituzionale l’accettazione di un bilancio dai toni evidenti di un bisogno di cambiamento e maggior trasparenza.

Per quanto riguarda le polemiche sollevate  riguardo la costituzione di uno staff a supporto del  sindaco Fagioli per un costo annuo di 125.000 euro, attendiamo maggiori chiarimenti da parte del primo  cittadino che siano maggiormente esaustivi rispetto alle dichiarazioni da lui rilasciate nei comunicati stampa degli ultimi giorni.

31072015SARONNO

7 Commenti

  1. bravo! questo significa fare politica in un modo nuovo, senza sparare a zero su chi ha vinto le elezioni, ma chiedendo loro conto e trasparenza. Continuate così, vigilate e non mollate.

  2. Il gruppo M5S di Saronno questo fa, vigila e comunica ai cittadini con i gazebo, con i comunicati stampa ecc… Chi vuole partecipare e dare il suo contributo è ben accetto.

Comments are closed.