maria chiara gadda a expoSARONNO – Fertility day, la parlamentare locale del Pd, Maria Chiara Gadda, si dice perplessa. In un messaggio affidato a Facebook, il celebre social network, l’esponente del Partito democratico chiarisce il suo punto di vista, dicendosi contraria alle modalità con cui questa campagna è stata pensata, in linea anche con il presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

Trovo che non sia questo il modo per incentivare le nascite, l’unico strumento percorribile sono politiche strutturali, gli asili nido, la conciliazione dei tempi di vita e lavoro per mamme e papà, avere un lavoro. Il nostro paese ha tremendamente bisogno di incrementare il tasso di natalità.

Ma insomma, questa campagna del ministero della salute, fatta così… proprio no. Concordo con le parole dette oggi dal presidente del Consiglio “non conosco nessuno dei miei amici che fa un figlio perché vede un cartellone pubblicitario”. Le politiche sono un’altra cosa.

(foto archivio: l’0norevole Maria Chiara Gadda)

01092016

4 Commenti

  1. lo so io come si incentivano le nascite : 1 MLIARDO e mezzo di € che l’ Italia da all’ Europa per i CLANDESTINI lo dessero alle famiglie ITALIANEEEEE!!!!!!! vergogna schifooooo

  2. Una società che non investe sull’infanzia e sulle generazioni future… È destinata a morire. Ne riparleremo quando i baby boom saranno in età pensionabile e busseranno alle porte dell’Inps

Comments are closed.