SARONNO – Il Consiglio regionale, presieduto dal saronnese Raffaele Cattaneo, si è aperto con un minuto di silenzio per ricordare Giovanni Carlo Aloardi, scomparso il 26 febbraio scorso, consigliere regionale dal 1970 al 1980, eletto nella circoscrizione di Varese nelle file del Partito Comunista. A tracciarne il profilo in aula è stato il presidente Cattaneo:”Esprimiamo la nostra vicinanza e il nostro cordoglio alla famiglia e in particolare alla moglie Ivonne Trebbi e ai nipoti, che sono qui con noi questa mattina, manifestando tutto il nostro apprezzamento per il contributo che Aloardi diede a questa assemblea proprio nella fase di avvio dell’esperienza delle Regioni”.

Nato a Treviglio nel 1928 ma residente a Saronno già dall’età di 7 anni, fu vice presidente del gruppo del Pci in Regione, operò nella Federazione Comunista milanese e dal 1952 a quella provinciale del Pci di Varese, in cui ricoprì la carica di segretario dal 1963 al 1968. Tra il 1950 e il 1960 fu anche segretario provinciale della Camera del Lavoro e Consigliere provinciale e comunale di Varese. Vicepresidente del Comitato regionale di controllo sugli atti degli enti locali negli anni 80, entrò poi nel Cda di Sea (Società esercizi aeroportuali di Milano Linate e Malpensa) fino a diventarne vicepresidente esecutivo. Aloardi cominciò a lavorare nel 1942 alla Isotta Fraschini e nel 1945 partecipò ad alcune attività clandestine tra i partigiani legati alla Brigata Garibaldi “Carlo Franchi” che agiva nel saronnese. Nel dopoguerra, chiusa l’Isotta Fraschini, passò alla Cabi-Cattaneo di Milano.

28022017