Home Politica Blocco Euro 3, Monti: “Serve accelerare le deroghe a chi percorre pochi...

Blocco Euro 3, Monti: “Serve accelerare le deroghe a chi percorre pochi chilometri”

576
17

LAZZATE – MILANO Il vice capogruppo della Lega in Consiglio Regionale della Lombardia, Andrea Monti, già primo firmatario su una mozione sul tema blocchi, è intervenuto sulla questione dello stop agli Euro 3 diesel. Lo ha fatto firmando un post sul suo blog personale, www.ilmonti.com, in cui ha spronato l’assessore Raffaele Cattaneo a intervenire più velocemente nell’attuare gli impegni votati da maggioranza e opposizione nella mozione del 18 settembre scorso.

“La lotta all’inquinamento è sacrosanta e condivisa da tutti, ma sarebbe assurdo punire eccessivamente alcuni proprietari di veicoli considerati inquinanti, soprattutto quelli che percorrono pochi chilometri all’anno.
Il primo impegno di Cattaneo doveva essere la costituzione di un tavolo tecnico, entro 30 giorni, per arrivare a individuare procedure o dispositivi tecnologici che permettano una puntuale verifica del chilometraggio. Mancano ancora venti giorni alla scadenza, è vero, ma con l’approssimarsi della tagliola del 1 ottobre, si auspicava una costituzione lampo del tavolo per venire incontro alle legittime esigenze dei circa 250 mila automobilisti che saranno appiedati, almeno dalle 7.30 alle 18.30, già dal prossimo lunedì. Così come non si hanno ancora notizie di quando verrà aggiornato il Pria, con delibera di Giunta, per inserire la sacrosanta deroga per tutti gli atleti e addetti del mondo dello sport.”

Andrea Monti, rammaricandosi per il fatto che Cattaneo abbia chiesto di eliminare la possibilità di attuare, almeno nel periodo transitorio, lo strumento dell’autocertificazione, si dice certo che la questione potrebbe comunque essere risolta in pochi mesi.

“Le tecnologie sono già a portata di mano e a basso costo, basti pensare che moltissime vetture hanno già a bordo una scatola nera installata dalla propria compagnia assicuratrice. Questo significa che al massimo in sei mesi la soluzione potrebbe essere individuata”

30092018

17 Commenti

  1. Ridicolo…la scatola nera esiste già ma ha un costo
    . Aggiubgo chi fa pochi chilometri 1, 10, 100??) può andare a piedi o affittare l’auto 😆. Non fate ridere con l’ennesimo inutile tavolo tecnico.

    • collegare la tastiera al cervello, prego.
      immagina per un momento una persona che usi la macchina solo per andare a fare la spesa o poco più. Magari ha una vecchia macchina e non si può oermettere di cambiarla. Che dici, ne deve noleggiare una ogni volta che va a fare la spesa?
      Io ho una moglie invalida al 100% con difficoltà motorie e vivo con la mia pensione di 900 euro al mese più quella di mia moglie di 270 euro. Ti pare che possa permettermi di comprarne un’altra? Magari per risolvere il problema potresti cedermi (gratuitamente) la tua. Che ne dici?

  2. Studiate la maniera di togliere l’IVA per chi deve sostituire l’auto che non può più circolare.
    Ricordo che bollo e assicurazione si pagano tutto l’anno e non mi sembra molto corretto!

      • quindi le regole valgono solo per gli altri: NIMBY anche per la legge. Siete grandi

      • spiace che lei non possa, ma c’è un problema di salute pubblica: usi i mezzi di trasporto collettivo!

        • La ringrazio, va benissimo ma perché andare sempe a colpire le persone meno abbienti!?!
          Prima non era meglio obbligare tutti i comuni ad abbassare a 20 gradi le caldaie dei luoghi pubblici e degli uffici statali?
          ….non era meglio cambiare le flotte dei pullman cittadini!?!
          In fine come detto già da altri sgravare dall’IVA l’auto come incentivo di rottamazione visto che credo come me tanti altri l’auto mi serve per recarmi al lavoro e non posso farne a meno!

  3. Si e’ fatto poco in passato pur di vendere. Ora chiudiamo la stalla.. Tra poco inizier’round il solito circo..
    Poche Vendite… Fallimenti … Disoccupazione..
    E poi…. no ragazzi il diesel non inquina poi tanto…
    Controlli zero poi.. Ma avete mai visto i camioncini degli ambulanti ? Anche quelli extra? Ma vi sembrano PULITI per circolare?
    Ma basta cazzate!!!

    • Infatti i mezzi di trasporto per il commercio ambulante è giustamente esente da questa ridicola legge!
      La gente ha bisogno di muoversi per lavorare!
      I blocchi vanno messi nel fine settimana o si diano degli aiuti per sostituire mezzi!

      • L’ambulante si mette in regola come gli altri o cambia lavoro.
        Chi è costui per essere esente ?
        E poi gli farei anche altre verifiche …già che ci siamo

        • È esente lo prevede la legge ed è giusto cosi il mezzo è il suo primo mezzo di sostentamento!

        • L’ambulante è in regola!
          Invece di fare un inutile caccia alle streghe cerchiamo di essere coerenti e che forse il primo provvedimento sarebbe quello di obbligare a cambiare tutti i mezzi pubblici che non sono euro 0 ma vanno ancora a carbone!

      • “giustamente esente” ma inquina come 10 o 20 auto Euro 3. Solo per garantirgli il diritto di lavorare può circolare, ma anche chi usa una Euro 3 diesel va a lavorare. O no?

        • Si giustamente e lo dovrebbero essere esenti tutti i mezzi che usano la gente per andare a lavorare.
          Legge ingiusta che colpisce il ceto più debole se vuoi che cambio l’auto mi devi aiutare….il bollo e l’assicurazione si paga per 12 mesi senza nessuna limitazione!

Comments are closed.