CARONNO PERTUSELLA – “Io non rischio” è una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile realizzata per informare i cittadini: solo attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti è possibile ridurre i danni a persone e cose creati dagli eventi naturali calamitosi.
I Volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Caronno Pertusella, in collaborazione con i Volontari del Nucleo di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Carabinieri di
Saronno, hanno aderito alla campagna per il rischio Alluvione: saranno informati i cittadini dei rischi legati al nostro territorio e le buone pratiche da applicare prima, durante e dopo l’evento.
Quest’anno, vista l’emergenza sanitaria ancora in corso, la campagna non avrà luogo come al solito nelle piazze dei Comuni, ma si svolgerà su piazze virtuali e via social network.
I volontari invitano tutti i cittadini a seguire l’evoluzione della campagna iniziata in questi giorni e che avrà il suo culmine domenica 11 ottobre sulle pagine facebook di riferimento,
ringraziando sin d’ora tutti i partecipanti e chiunque voglia condividere le buone pratiche di protezione civile.

La giornata dell’undici ottobre inizierà alle 9, con un saluto dei Comunicatori dall’Info point, che impegnerà i partecipanti per un’ora. A seguire, alle 10, sarà possibile partecipare all’intervista al coordinatore del gruppo comunale e ad un volontario, entrambi attivi nel corso dell’ultima esondazione del Torrente Lura nel 2014. Per le 11 verrà  trasmesso il video “La linea del Tempo Caronno Pertusella”, seguito da un messaggio del sindaco.
La giornata riprenderà alle 14, con la pubblicazione video Piano Emergenza Comunale, per poi proseguire con l’intervista con componenti squadra colonna mobile Associazione Nazionale Alpini, operativa nelle ultime esondazioni nella provincia di Varese, e la trasmissione di un altro video, riguardante le allerte meteo.
L’incontro si chiuderà alle 17, dopo i ringraziamenti e i saluti.

(foto d’archivio)

09102020