Telos, Fi: “Dov’è la tolleranza zero di Fagioli?”. E propone un consiglio comunale aperto con il Prefetto

SARONNO – “Forza Italia Saronno accanto ai suoi rappresentanti l’europarlamentare Lara Comi ed il consigliere regionale Luca Marsico, da sempre sensibili e attivi nel contrastare l’illegalità, sprona il sindaco Fagioli a rendere Saronno una città vivibile e che dia serenità ai saronnesi e alle attività commerciali già penalizzate da una forte crisi”.

Inizia così la nota inviata nella serata di ieri da Forza Italia al termine di una settimana davvero tesa in città per effetto della tre giorni organizzata dai ragazzi del centro sociale Telos. “Oggi Saronno ha necessità di persone capaci di restituire il ruolo attrattivo che compete alla nostra città e pertanto chiediamo che questa amministrazione imprima una svolta decisa con scelte chiare e ferme, concentrandosi sugli atti amministrativi che languono e sulle reali esigenze della città, in primo luogo la sicurezza!”. 

Ma non si limitano alle linee generali: “Stigmatizziamo fermamente i fatti accaduti sin dalle prime ore della giornata di domenica, quando per l’ennesima volta noi saronnesi ci siamo svegliati trovando la nostra città vittima di atti vandalici. Come saprete, molti muri e vetrine di corso Italia durante la notte sono stati imbrattati con scritte e slogan estremisti, obbligando i commercianti ad un lavoro supplementare in quella che doveva essere una domenica di sereno lavoro.La giornata è poi continuata con un presidio da parte degli anarchici in piazza Cadorna per
l’intero pomeriggio, che ha creato notevoli disagi alla cittadinanza e a gran parte delle attività commerciali. Consideriamo intollerabile che Saronno debba ormai da anni sopportare accadimenti di tale gravità, a maggior ragione oggi che la città è amministrata da coloro che si erano elevati a paladini della legalità.

L’attuale amministrazione è stata protagonista di una campagna elettorale volta a contrastare i fenomeni di illegalità di questo genere, e il sindaco Fagioli in merito dichiarò tolleranza zero, dopo quasi due anni di gestione della città da parte della Lega dobbiamo constatare che nulla è cambiato rispetto all’amministrazione Porro e che noi saronnesi continuiamo a subire queste manifestazioni.

Da qui una richiesta specifica: “Chiediamo pertanto un intervento serio e concreto da parte del Sindaco, e se necessario anche un consiglio comunale aperto dove venga invitato il Prefetto. Auspichiamo che quanto promesso venga quantomeno mantenuto, con la speranza che la nostra città ricominci noi sia più vittima di questi soprusi”.

(alcune immagini della giornata di domenica)

19122016

20 Resposte a Telos, Fi: “Dov’è la tolleranza zero di Fagioli?”. E propone un consiglio comunale aperto con il Prefetto

  1. Anonimo

    19/12/2016 a 7:55 am

    Fagioli le bugie hanno le gambe corte.

  2. Anonimo

    19/12/2016 a 8:02 am

    Fagioli beccati questa!

  3. gc

    19/12/2016 a 8:39 am

    ma cosa diciamo..il prefetto volendo potrebbe ordinare di tenerli per 48 ore tutti e dico tutti in stato di fermo in qualche questura, per accertamenti quindi… a chi interessa cosa.. al prefetto? Al sindaco? Il sindaco rimette al prefetto la possibilità di intervenire in un certo modo, il prefetto decide come proseguire… e poi io sono passato domenica mattina in centro e a parte le due nuove scritte fatte ogni pilastro dei portici e dico ogni.. ha scritte o volantini attaccati.. ma che decoro per un centro cittadino, che inizino a pulire seriamente.

  4. Anonimo

    19/12/2016 a 8:53 am

    Salvini dove sei?

    • hanonimus

      19/12/2016 a 12:02 pm

      Salvini sta ancora contemplando la ruspa sulla maglietta

  5. Anonimo

    19/12/2016 a 9:11 am

    Certo certo, Lara Comi chi??
    Il vero problema sono i prefetti non Fagioli.
    Dunque di cosa stiamo parlando..
    Diamo più potere al Sindaco e alle forte dell’Ordine
    Voi di forza Italia nn parlate troppo visto le alleanze con Librandi ( pro clandestini)

    • Anonimo

      19/12/2016 a 11:48 am

      Anonimo chI?
      Il problema è di un’amministrazione leghista incapace di costituirsi pure PARTE CIVILE ma abbarbicata a sterili spot

    • DBB

      19/12/2016 a 11:59 am

      Mi piacerebbe leggere un commento da parte di anonimo in merito alle votazioni in Europa della Lega in merito alla risoluzione della questione immigrazione …. TUTTO NO NO NO NO NO Evidentemente senza migranti che potrebbe fare

      http://www.huffingtonpost.it/2015/09/17/lega-contro-trasferimento-profughi_n_8153182.html

    • Cittadino

      19/12/2016 a 12:49 pm

      Come mai , ad esempio , il 10 settembre 2015 la Lega vota contro ( http://www.votewatch.eu/en/term8-migrazione-and-refugees-in-Europe-joint-motion-for-risolutivo -volte-resolution.html)
      hotspot, modifica regolamento Dublino, rimpatri, sanzioni contro traffico esseri umani, risoluzione conflitti, aiuti a casa loro…… forse perché’ nel pacchetto c’ era un invito all’adozione” di provvedimenti urgenti contro le azioni violente e l’incitamento all’ odio contro i migranti????

    • Anonimo

      19/12/2016 a 2:28 pm

      Attenzione, fino a due anni fa la colpa era di Porro e non del Prefetto, ora che é cambiato il sindaco scopro che la colpa è del Prefetto e non del sindaco: cari leghisti siete alla frutta.
      Lega Nord, ovvero soluzioni sbagliate a problemi reali, bravi a denunciare le cose che non vanno (assurdo chi dice che non ci sono problemi e tutto va bene), ma poi non siete in grado di fare nulla!!!

    • PLUTO

      19/12/2016 a 6:45 pm

      D’accordissimo. Sappiamo tutti qual’e’ il gioco dei
      signori di Forza Italia.
      (Non importa se il parito di Librandi ha fatto perdere le elezioni a Marzorati ! peccato che non se ne ricordi più nessuno…)

  6. Saronnese D.O.C.

    19/12/2016 a 9:51 am

    Bisognerebbe chiedersi come mai in questi giorni con tutta la polizia presente a Saronno non è stato fermato nessuno che imbrattava i muri e le vetrine della città , forse nessuno avava ordinato di fermare gli incivili . Se è così è GRAVE .

    • Anonimo

      19/12/2016 a 11:49 am

      Fatto lo scempio in ore notturne evidentemente prendere con le mani nel sacco gli incivili era più difficile

  7. Anonimo

    19/12/2016 a 10:35 am

    Sarebbe utile leggere il programma del Sindaco, invece di inventarsene uno per creare sterili polemiche e portare avanti il gioco sporco avviato da qualche tempo.
    Le proposte scritte al capitolo SICUREZZA sono in attuazione: aumento telecamere, sicurezza fuori dalle scuole, aumento dei turni dei vigili portati fuori dagli uffici, sigillatura aree dismesse, richiesta dei fogli di via al Questore.
    Fonte:
    https://fagiolisindaco.com/2015/05/02/programma-amministrativo-saronno-fagioli-sindaco/

  8. Anonimo

    19/12/2016 a 10:37 am

    i TELOS fanno comodo a tutti, ecco perché non vengono fermati.
    e loro sono inconsapevoli oggetti nelle mani del sistema che tentano di sconfiggere.

  9. Clara

    19/12/2016 a 12:41 pm

    Esatto!!! Tra la notte di sabato e domenica i telos hanno LIBERAMENTE devastato la ZTL senza che nessuno li fermasse…questo significa che se VERAMENTE esiste un sistema di video sorveglianza o nessuno guarda i monitor oppure non esistono, quindi, è solo un’invenzione del Sindaco; in secondo luogo la ZTL non è sorvegliata da nessuno durante la notte…è, come abbiamo avuto modo di constatare, abbandonata a se stessa!!!

  10. confuso

    19/12/2016 a 3:28 pm

    Mi piacerebbe sapere in questi giorni di ‘Telos’ quanti divieti di sosta per disco orario (dunque infrazioni assolutamente non pericolose per la circolazione: al massimo danno economico per le casse comunali) sono state comminate e quante sanzioni amministrative per affissioni non autorizzate e/o imbrattamenti/danneggiamenti. Così, giusto per capire se come al solito che lavora, vive, ecc.. paga (anche giustamente) per i propri errori, e chi non fa un tubo invece la fa franca su ogni fronte. Numeri però, please, non chiacchiere.

  11. Giuseppe

    19/12/2016 a 6:25 pm

    Forse si stava meglio quando si stava peggio! Almeno tempo fa i ragazzotti sfaccendati (e vigliacchi visto che sporcano di notte) avevano un pollaio dove gozzovigliare, ora vanno per le strade e non si vede nemmeno un manganello alzato contro l’ostentata occupazione di suolo pubblico! Ma il manganello serve solo contro i cortei degli scioperanti?

  12. MARCO

    19/12/2016 a 11:41 pm

    Dai, ancora poco e il fagiolino verrà mandato a casa, tempo un paio d’anni e Saronno non si ricorderà neanche di aver avuto per sbaglio un sindaco leghista.