CISLAGO – Quale futuro per l’Accademia calcio Cislago? Per la lista civica di opposizione Vivi Cislago, la società potrebbe presto restare senza campo. “Correva l’anno 2013 quandola precedente amministrazione a seguito procedura pubblica di selezione per la gestione del centro sportivo di via Papa Giovanni XXIII, di cui il Comune è proprietario, stipulò una convenzione con l’Accademia Cislago per la gestione del centro. Nonostante la convenzione, in scadenza nel 2018, preveda la possibilità di rinnovo per un periodo ulteriori cinque anni, qualche settimana fa, il sindaco Gianluigi Cartabia, in nome e per conto dell’Amministrazione comunale, ha comunicato all’Accademia Cislago che non intende avvalersi della possibilità di rinnovare la convenzione in essere – viene sottolineato in un comunicato di Vivi Cislago – Una decisione, quella del sindaco e del suo gruppo, che non solo non riusciamo a comprendere, ma che è nettamente contrapposta alla strada intrapresa dalla precedente Amministrazione targata “Vivi Cislago” che, con la stipula della convenzione, aveva scelto di salvaguardare l’interesse pubblico, garantendo ai bambini e ai giovani atleti di Cislago, la possibilità di riprendere regolarmente le attività sportive, e in modo particolare quelle calcistiche, tutelando la corretta crescita socio-educativa”.

Proseguono dalla lista civica: “Non condividendo la scelta del gruppo di maggioranza, i nostri consiglieri, Debora Pacchioni, Romina Codignoni e Claudio Franco hanno protocollato una mozione, con lo scopo di impegnare il consiglio comunale affinché chieda al sindaco ed ai componenti del gruppo di maggioranza da lui rappresentato, di rivedere la posizione espressa, avvalendosi della possibilità di prorogare la convenzione con l’Accademia Calcio Cislago, considerando prioritaria la finalità sportiva e socio-educativa, un valore imprescindibile per i nostri bambini e giovani, e riconoscendo l’importanza del servizio svolto dall’associazione sportiva. Riteniamo infatti necessario il riconoscimento del valore dell’attività di Asd Accademia Calcio Cislago, che ha svolto e svolge un ruolo fondamentale in ambito sportivo e socio-educativo, espressione di partecipazione, da tutelare, salvaguardare e rispettare, e che ha dimostrato eccellente capacità operativa, ottenendo ottimi risultati. L’Accademia Calcio ha perseguito e raggiunto l’obiettivo di ricostituire il settore giovanile calcistico cislaghese e ha promosso, negli anni, attività di multisport e collaborazioni legate alla pratica ludico-sportiva, con diverse associazioni del territorio, in ambienti curati e mantenuti sempre in efficienza, facendosi carico, oltre che della conduzione corretta e puntuale della struttura, delle spese di alcuni interventi di manutenzione straordinaria e di miglioramento degli impianti sportivi del centro. Riteniamo che l’Amministrazione Cartabia abbia nuovamente operato in modo frettoloso e superficiale, e auspichiamo che la discussione della mozione in consiglio comunale, possa portare il sindaco e i membri di Giunta a ravvedersi, valutando la possibilità di prorogare la convenzione con Accademia Calcio Cislago, evitando di mettere a rischio l’attività calcistica dei bambini e dei ragazzi cislaghesi, distruggendo quanto costruito negli anni, e di incorrere in possibili contenziosi, con richieste di danno da parte dell’associazione sportiva”.

18122017

1 COMMENTO

  1. Niente mozione, per il sindaco ( s minuscola) lo sfratto dei giovani calciatori, è solo un fatto “tecnico”, quindi niente discussione in Consiglio; la democrazia abita ancora a Cislago ?

Comments are closed.