GERENZANO – Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota del gruppo consiliare Insieme e libertà per Gerenzano in risposta dell’articolo pubblicato ieri da parte della lista Cristiano Borghi sindaco. Ecco il testo integrale.

La lista “Cristiano Borghi Sindaco” continua sulla strada delle Fake news sperando, probabilmente, di colpire nel mucchio. Lo conferma l’ultima frase apparsa nel post sulla pagina di Noi con Cristiano Sindaco che recita: Qualcuno diceva che a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca! Tant’è che l’azione politica di questa parte dell’opposizione non sta facendo altro che alimentare la macchina del fango nella speranza che qualcosa succeda!

Ma veniamo alla comunicazione ricevuta dal Ministero. E’ singolare che con il post, la lista Cristiano Borghi Sindaco, abbia pubblicato solo la prima pagina della nota. E’ chiaro che, anche questa volta, la disonestà intellettuale emerge in tutta la sua gravità. Guarda a caso manca la seconda facciata della nota che contiene due righe molto significative che danno tutt’altra lettura rispetto a quanto ci vogliono raccontare.  Le ultime due righe sono: “In attesa di ricevere assicurazioni circa la regolare e coerente osservanza della norma richiamata si rivolgono distinti saluti”. Ma come? Un documento che, secondo la lista Cristiano Borghi Sindaco dovrebbe “Certificare la mancanza di trasparenza e correttezza verso i consiglieri di opposizione, ma soprattutto verso i cittadini.” si conclude con la frase che vi abbiamo appena scritto?

Vogliamo approfittare di questo spazio per dare un consiglio gratuito. Già alle scuole elementari, nello studio della lingua italiana, gli alunni si esercitano nella comprensione del testo. Questa è un’attività di estrema importanza perché comprendere il significato dei documenti e degli scritti in generale aiuta a far si che le azioni conseguenti siano corrette ed adeguate. Gridare vittoria per una battaglia che si pensa vinta senza capire che le operazioni sul campo sono ancora in corso è estremamente rischioso. Un’ultima riflessione: Cristiano Borghi, nell’ultima seduta consiliare, ha ribadito che la loro azione è solo politica e rivolta all’Amministrazione Comunale e non ai funzionari e responsabili. Ebbene basterebbe che guardasse a chi è indirizzata la nota del Ministero: forse al Sindaco? o alla Giunta? o a qualche Assessore? La nota è indirizzata al Segretario Comunale, e come conseguenza a tutti i responsabili degli uffici.

Le battaglie dell’opposizione leghista (per non ripetere continuamente il nome della lista), alimentate da un “consigliere di guerra” ormai poco efficace, sono solo ed esclusivamente indirizzate agli uffici comunali con il solo risultato di arrecare un danno a tutta la collettività. Anche la lettura corretta dei soggetti indicati in indirizzo fa parte dell’attività di comprensione del testo che, a quanto pare, non vi vede abituati. I cittadini sono sicuramente all’altezza di giudicare; noi forniamo solo i documenti “completi” perché lo possano fare correttamente!

Insieme e libertà per Gerenzano

02082018

2 COMMENTI

  1. Fake news significa notizia falsa, ora non mi sembra vi siano falsità in quello che è scritto nella missiva del ministero.
    Dalla lettera si evince che vengono contestati i metodi di gestione del sito comunale.
    Si evince, inoltre che alle forze di opposizione, devono essere forniti dietro richiesta tutta la documentazione necessaria al fine di garantire la massima trasparenza nella gestione pubblica.

Comments are closed.