SARONNO – Sono ancora tutte da chiarire le motivazioni dei vandali che sono entrati in azione all’ospedale cittadino. Per prima cosa, forzando una porta esterna sono entrati in un seminterrato dove si trovano alcuni servizi tecnici.

Qui hanno messo ko alcuni quadri elettrici dedicati a parte del centralino e hanno chiuso alcune linee d’ossigeno di un reparto. Il raid, che nell’immediato non ha provocato problemi ne al personale ne ai degenti, ed è stato scoperto la mattina successiva dal personale.

Le linee d’ossigeno sono state semplicemente aperte la mattina dopo mentre per i quadri elettrici è stato realizzato un intervento di manutenzione. I responsabili del presidio ospedaliero hanno avvisato i carabinieri della stazione cittadina. Sul posto è stato effettuato un sopralluogo e sono state avviate le indagini.

Difficile pensare che possa trattarsi di un banale vandalismo fine a sé stesso o ancora di un problema creato dai senza casa che con l’arrivo del freddo trovano ricovero nei reparti e nel seminterrato del nosocomio.

(foto archivio)

12102018